ࡱ> [^TUVWXYZwbjbjN N $PLR ӏt^^"[[[vxxxxxxGDx[[[[[x'''[v'[v''F.~a7& Tb0ӏ^-7&r-.-.4[['[[[[[xx'[[[ӏ[[[[-[[[[[[[[[N X: Comune di Misilmeri  REGOLAMENTO DI PROTEZIONE CIVILE INDICE TITOLO I CAPITOLO I: DISPOSIZIONI PRELIMINARI 4 ART. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO 4 ART. 2 OBIETTIVI DEL SERVIZIO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 4 ART. 3 COSTITUZIONE DEL SERVIZIO 4 CAPITOLO II: SERVIZIO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 5 ART. 4 SERVIZIO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 5 ART. 5 COMPITI DEL SERVIZIO 5 ART. 6 ORGANI COMUNALI DI PROTEZIONE CIVILE 5 CAPITOLO III: COMPITI DEGLI ORGANI DEL SERVIZIO 6 ART. 7 IL SINDACO 6 ART. 8 IL COMITATO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 6 A) COMPITI 6 B) COMPOSIZIONE DEL COMITATO 7 C) DESIGNAZIONE ED ACCETTAZIONE DEI COMPONENTI 7 D) CONVOCAZIONE 7 E) SEGRETARIO 7 ART.9 UFFICIO COMUNALE PROTEZIONE CIVILE 7 A) COMPITI 7 B) RESPONSABILE U.C.P.C. 8 C) DOTAZIONI DELLU.C.P.C. 8 ART. 10 NUCLEO OPERATIVO COMUNALE 8 ART. 11 VOLONTARIATO 9 ART. 12 CENTRO OPERATIVO COMUNALE 9 FUNZIONI DI SUPPORTO 10 ART. 13 SERVIZI E UFFICI COMUNALI 11 LU.T.C. 11 SERVIZI SOCIALI 11 UFFICIO ANAGRAFE 11 SEGRETERIA 11 ECONOMATO 11 POLIZIA MUNICIPALE 11 ATTIVITA PRODUTTIVE 11 ART. 14 PERSONALE COMUNALE 12 CAPITOLO IV: GESTIONE DEL SERVIZIO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 13 ART. 15 MATERIALI E MEZZI 13 ART. 16 GESTIONE ECONOMICA DEL SERVIZIO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 13 CAPITOLO V: PIANIFICAZIONE COMUNALE 13 ART. 17 STRUMENTI PIANIFICATORI 13 ART. 18 PROGRAMMA COMUNALE DI PREVISIONE E PREVENZIONE 13 ART. 19 PIANO COMUNALE/INTERCOMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE 13 ART. 20 CONVENZIONI 14 ART. 21 CONTRASSEGNI 14 ART. 22 CORSI DI FORMAZIONE 14 ART. 23 ESERCITAZIONI 14 CAPITOLO VI: FUNZIONAMENTO DEL SERVIZIO 15 ART. 24 ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO 15 1 LIVELLO: ATTENZIONE 15 PROCEDURE DI ATTIVAZIONE 15 2 LIVELLO: PREALLARME 15 PROCEDURE DI ATTIVAZIONE 15 3 LIVELLO: ALLARME 15 PROCEDURE DI ATTIVAZIONE 15 4 LIVELLO: EMERGENZA 16 PROCEDURE DI ATTIVAZIONE 16 ART. 25 GRANDI EVENTI 16 CAPITOLO VII: DISPOSIZIONI FINALI 17 ART. 26 DISPOSIZIONI FINALI 17 GLOSSARIO 17 TITOLO II COSTITUZIONE DEL GRUPPO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE ART. 1 19 ART. 2 19 ART. 3 19 ART. 4 20 ART. 5 20 ART. 6 20 ART. 7 20 ART. 8 21 ART. 9 21 ART. 10 21 ART. 11 22 ART. 12 22 ART. 13 22 ART. 14 22 CAPITOLO I Disposizioni preliminari Art 1. Oggetto del Regolamento Il presente regolamento istituisce e disciplina lorganizzazione del Servizio comunale di Protezione Civile, una struttura agile e permanente atta alla tutela della salute e all'incolumit degli abitanti, alla salvaguardia dell'ambiente, nonch dei beni pubblici e privati, alla pianificazione degli interventi di soccorso in caso di catastrofi o eventi calamitosi sia di origine naturale che antropica. Gli articoli seguenti costituiscono il Regolamento Comunale ai sensi della Legge n225/1992, della L.R. n 14/1998, e successive modifiche ed integrazioni, e della vigente normativa in materia di Protezione Civile. Art 2. Obiettivi del Servizio Comunale di Protezione civile Il Servizio comunale di Protezione Civile, ai sensi della vigente normativa, deve perseguire i seguenti obiettivi: tutelare l'integrit della vita umana, dei beni, degli insediamenti, e dall'ambiente dai rischi derivanti dagli eventi calamitosi di origine naturale ed antropica; attuare ogni opportuna misura di previsione e di prevenzione dei rischi naturali e di origine antropica; attivare gli interventi di soccorso in caso di calamit secondo apposita pianificazione degli eventi attesi; attuare gli interventi per favorire la ripresa delle normali condizioni di vita nelle aree colpite da calamit; promuovere campagne informative rivolte agli abitanti e, soprattutto, ai complessi scolastici, al fine di informare gli abitanti sui rischi del territorio, sul livello di vulnerabilit delle strutture nelle quali ognuno svolge la propria vita quotidiana e sui comportamenti da adottare durante le emergenze; favorire lo sviluppo di specifiche forme di volontariato a supporto dei Servizio di Protezione Civile. Le suddette attivit e/o interventi si svolgono in ambito comunale secondo le modalit stabilite dal presente Regolamento, nel rispetto delle direttive degli Organi competenti in materia di Protezione Civile. Art 3. Costituzione del Servizio E costituito il Servizio comunale di Protezione Civile del Comune di Misilmeri, allo scopo di disciplinare e di gestire tutte le attivit che perseguono finalit volte alla salvaguardia degli abitanti, all'integrit dei beni pubblici e privati, degli insediamenti e dell'ambiente, dai danni o dal pericolo di danni derivanti da calamit naturali o antropiche, da catastrofi e da altri eventi calamitosi. Responsabile del Servizio comunale di Protezione Civile il Sindaco quale Autorit comunale di Protezione Civile, ai sensi dellart. 15 comma 3 della Legge 225/1992, dell'art. 108 del D.L.. 112/1998 e dell'art. 4 della L.R.. 14/1998. Il Servizio si avvale di tutta la struttura amministrativa del Comune, del volontariato, di tutte le Istituzioni, Enti Pubblici e privati presenti nel territorio, con le modalit previste dal P.C.P.C. CAPITOLO II Servizio Comunale di Protezione Civile Art 4. Servizio Comunale di Protezione Civile Il Servizio Comunale di Protezione Civile (S.C.P.C.) composto da tutte le strutture operative, gli organi, le funzioni di supporto e da tutto il personale operativo comunale e dal volontariato che vengono mobilitati secondo le direttive previste dalle pianificazioni comunali in materia di previsione, prevenzione e gestione delle emergenze. Utilizza le risorse umane e materiali disponibili nel territorio comunale per lo svolgimento delle attivit di previsione, prevenzione, soccorso e superamento dell'emergenza. Ai fini dell'attivit di protezione civile gli eventi si distinguono in: eventi naturali o antropici che possono essere fronteggiati mediante interventi attuabili dai singoli Enti e Amministrazioni competenti in via ordinaria; eventi naturali o antropici che per loro natura e dimensione comportano lintervento coordinato di pi Enti o Amministrazioni competenti in via ordinaria; calamit naturali, catastrofi o altri eventi che per intensit ed estensione, devono essere fronteggiati con mezzi e poteri straordinari. Il Servizio ha sede presso la residenza municipale ed presieduto dal Sindaco o da un suo delegato. Art 5. Compiti del Servizio Il Servizio comunale di Protezione Civile attuer tutte le attivit volte ad assicurare la tutela degli abitanti, dei beni, degli insediamenti e dell'ambiente al verificarsi di situazioni di emergenza; in particolare, il servizio dovr: assicurare il rispetto di tutte le norme del presente regolamento; favorire la formazione, laggiornamento costante e l'applicazione della pianificazione Comunale in materia di Protezione civile; coadiuvare il Sindaco, quale Autorit Comunale di Protezione Civile, nelle diverse attivit legate alla prevenzione, previsione e gestione dell'emergenza; recepire ed attuare correttamente la normativa vigente regionale e nazionale. Art 6. Organi Comunali di Protezione civile Sono organi del Servizio Comunale di Protezione Civile: il Sindaco; il Comitato Comunale di Protezione Civile (C.C.P.C); l'Ufficio Comunale di Protezione Civile (U.C.P.C): il Centro Operativo Comunale (C.O.C.); il Nucleo Operativo Comunale (N.O.C); i Servizi - Uffici comunali; il Volontariato. CAPITOLO III Compiti degli Organi del Servizio Art. 7. Il Sindaco II Sindaco Autorit comunale di Protezione Civile, ai sensi della Legge n225/1992 art. 15 comma 3, ed esercita i poteri conferitegli dalla citata legge, dalla normative regionale, nazionale, comunitaria e dal presente regolamento. E il responsabile di tutte le attivit ed operazioni connesse, avvalendosi del Servizio comunale di Protezione Civile, in particolare: promuove tutte le iniziative di prevenzione, previsione, soccorso e superamento dell'emergenza, finalizzate alla salvaguardia dei cittadini e del territorio; adotta i Piani comunali di Protezione Civile; recepisce ed attua la normativa inerente l'attivit di Protezione Civile; si avvale del volontariato e ne incentiva le attivit di formazione ed intervento. Il Sindaco, al fine di assicurare la continuit del Servizio di Protezione Civile, pu avvalersi di un delegato a sostituirlo in tali attivit. All'insorgere di situazioni che comportino grave danno o pericolo all'incolumit delle persone e dei beni, attiva il Piano comunale di Protezione civile e dispone l'immediata convocazione del: Responsabile dell'Ufficio comunale di Protezione Civile; Centro Operativo Comunale; Nucleo Operativo Comunale: Comitato comunale di Protezione Civile. Adotta tutte le Ordinanze, anche con procedura d'urgenza ai sensi della normativa vigente in materia, necessarie in caso di emergenza alla salvaguardia, assistenza e tutela degli abitanti del territorio. Art 8. Comitato Comunale di Protezione Civile a) Compiti Per la promozione delle attivit connesse alla pianificazione, alla prevenzione, alla gestione, nonch alle norme del presente regolamento, il Sindaco si avvale di un Comitato Comunale di Protezione Civile. Il Comitato organo consultivo che sovrintende e coordina i servizi e le attivit di Protezione Civile, nell'ambito delle competenze assegnate al Comune dalla normativa vigente. In particolare, il Comitato sovrintende: al puntuale rispetto delle norme contenute nel presente regolamento; all'acquisizione dei dati e delle informazioni per la formazione e/o aggiornamento del Piano comunale di Protezione Civile e per la predisposizione della mappa dei rischi; alla formazione degli elenchi e/o inventari delle risorse disponibili, nonch al loro aggiornamento; alla gestione dell'Ufficio di Protezione Civile ed alle attivit di formazione e addestramento delle Associazioni di volontariato operanti nel territorio comunale; alla fornitura ed agli acquisti di mezzi e materiali di Protezione Civile, esercitando il controllo periodico dei materiali e delle attrezzature costituenti la dotazione del Servizio. Inoltre, il Comitato: promuove ed incentiva le iniziative idonee alla formazione di una coscienza di protezione civile con particolare riguardo agli alunni della scuola dell'obbligo; elabora le procedure per allertare gli abitanti nelle situazioni di emergenza o di rischio emergente, nel rispetto delle disposizioni emanate dagli organismi di Protezione civile; vigila sul corretto adempimento dei servizi di emergenza da parte delle strutture comunali di Protezione Civile; assicura consulenza sui diversi aspetti della gestione de! territorio e della pubblica incolumit; fornisce consulenza al Sindaco in caso di emergenza. b) Composizione del Comitato II Comitato Comunale di Protezione Civile (C.C.P.C.) l'organismo motore della struttura comunale di Protezione civile; ne fanno parte elementi interni al Comune ed elementi esterni. I suoi membri, nominati dal Sindaco, sono: il responsabile dellU.C.P.C.; il responsabile dellU.T.C.; il comandante della Polizia Municipale; il responsabile del Servizio solidariet sociale; il responsabile dell'uffcio anagrafe; il responsabile del Servizio economato; i responsabili delle funzioni di supporto; un rappresentante del volontariato; un rappresentante della A.U.S.L: i rappresentanti delle Forze dell'ordine presenti nel territorio; gli esperti nelle problematiche di Protezione civile e del territorio; i rappresentanti del Consiglio comunale (uno della maggioranza ed uno dell'opposizione). c) Designazione ed accettazione dei componenti II Sindaco chieder la designazione dei rappresentanti agli Enti interessati ed alle associazioni, nominer con proprio provvedimento gli esperti e costituir il Comitato comunale di Protezione Civile notificandone la nomina ai componenti. II Comitato durer in carica 5 anni ed i componenti, che possono essere rinominati, dovranno accettare l'incarico ed obbligarsi ad intervenire alle riunioni indette, alle convocazioni di emergenza ed alle riunioni che il Sindaco riterr opportuno convocare in via straordinaria. La mancata partecipazione ingiustificata a 3 (tre) riunioni motivo di decadenza previa notifica del provvedimento da parte del Sindaco. d) Convocazione II Sindaco presiede il Comitato comunale di Protezione Civile, lo convoca almeno 2 (due) volte l'anno e, in via straordinaria, ogni qualvolta lo riterr opportuno. Il Comitato pu altres, essere convocato su richiesta scritta di almeno un terzo dei componenti. e) Segretario Le funzioni di Segretario saranno svolte dal Responsabile dell' U.C.P.C. Art 9. Ufficio Comunale Protezione Civile a) Compiti L'Ufficio comunale di Protezione Civile, che sar istituito con delibera ai sensi della L.R. n. 14/1998 art. 4, nel rispetto delle norme vigenti: cura la predisposizione e/o l'aggiornamento del Piano comunale di Protezione Civile; cura i rapporti con il gruppo comunale, con le Associazioni di volontariato di Protezione Civile e con gli altri Enti ed Organizzazioni che sono preposti al Servizio di protezione Civile; cura la raccolta e l'aggiornamento dei dati concernenti: le strutture sanitarie, assistenziali e ausiliarie, utilizzabili in caso di emergenza; gli edifici e le aree di raccolta degli abitanti evacuati e l'installazione degli attendamenti e delle strutture accessorie; le imprese assuntrici dei lavori edili e stradali, con l'indicazione dei mezzi e dei materiali di cui dispongono; le ditte esercenti attivit di produzione, lavorazione e/o commercio di ferramenta, materiale da cantiere e da campeggio, apparecchi o mezzi di illuminazione; cura la banca dati concernente la Protezione Civile; cura le procedure amministrative per l'acquisto dei mezzi, dei materiali e delle attrezzature costituenti la dotazione del Servizio comunale di Protezione Civile, anche mediante la collaborazione di altri Uffici comunali; cura le procedure amministrative per l'organizzazione e lo svolgimento delle attivit di addestramento e formazione tecnico-operativa dei volontari di Protezione Civile, avvalendosi, a tal fine, degli organi tecnici a ci preposti; cura le attivit di formazione e aggiornamento del personale addetto ai servizi di protezione civile attraverso la partecipazione a corsi, seminari, esercitazioni, nonch la promozione di iniziative specifiche rivolte agli abitanti; individua le zone a rischio nel territorio e ne gestisce il monitoraggio; promuove e diffonde le norme di autoprotezione; gestisce la sala operativa e la modulistica. Nei casi di emergenza lU.C.P.C., in collaborazione con tutti gli altri Uffici comunali ed in coordinamento con i componenti del C.C.P.C., dovr assicurare: l'apertura dell'Ufficio durante le fasi d'emergenza, anche mediante turni; la pronta reperibilit di un proprio funzionario o di un funzionario del settore di appartenenza; l'attivazione delle procedure contenute nel P.C.P.C.; il coordinamento delle attivit di soccorso agli abitanti; l'organizzazione dell'attivit amministrativa ed organizzativa d'emergenza. In caso di necessit, ed a seguito di motivato atto deliberativo della Giunta Comunale, il personale dell'U.C.P.C, potr essere temporaneamente integrato da personale ordinariamente incaricato presso altri uffici comunali. b) Responsabile U.C.P.C A tale compito preposto un dipendente di ruolo che abbia titoli, competenza ed esperienza nel Servizio da coordinare. La nomina di esclusiva competenza del Sindaco con apposito ordine di servizio. Il responsabile dellU.C.P.C.: svolger la funzione di Segretario del C.O.C.; svolger la funzione di Segretario del Comitato Comunale di Protezione Civile; assolver le funzioni amministrative del Servizio; ricever le comunicazioni e le informazioni relative alle previsioni; al verificarsi di eventi ne dar immediata comunicazione al Sindaco, attivando le procedure previste dal P.C.P.C e le disposizioni contenute nel presente regolamento; in emergenza coordiner i rapporti tra il C.O.C. e i Servizi comunali; coordiner le attivit del N.O.C. c) Dotazioni dellU.C.P.C. LUfficio dovr essere dotato di tutte le apparecchiature i mezzi necessari per svolgere i compiti affidati (impianto radio ricetrasmittente, telefono, telefax, modem, attrezzature di monitoraggio e mezzi di locomozione e tecnici). Il responsabile, i funzionari e gli operatori dell'U.C.P.C. saranno dotati di idoneo sistema di comunicazione. Art 10. Nucleo Operativo Comunale Il Nucleo Operativo Comunale la struttura operativa comunale di Protezione Civile. Tale Nucleo, costituito mediante nomina dei componenti da parte del Sindaco, comprende funzionari ed operatori dei vari Servizi comunali, personale volontario e cittadini volontari, in possesso di requisiti ed esperienza nel settore, che ne facciano richiesta. E compito del Nucleo comunale di Protezione Civile entrare in azione quale unit operativa della struttura comunale di Protezione Civile ogni qualvolta il Sindaco o il responsabile dellU.C.P.C. lo ritengano necessario. Il Nucleo comunale di Protezione Civile ha il compito: di diffondere la coscienza di prevenzione per tutto ci che attiene gli eventi ordinari, eccezionali e calamitosi riguardanti la collettivit; di attenersi con stretta osservanza, alle direttive ed impulsi impartiti dal Servizio comunale di protezione civile: di impegnarsi in condizioni operative al fine di: monitorare le zone a rischio; delimitare la zona dell'area colpita; provvedere al censimento delle persone colpite dall'evento calamitoso; effettuare il censimento dei fabbricati danneggiati, e provvedere alla loro demolizione o puntellamento ed ogni altro servizio tecnico urgente; provvedere al ricovero provvisorio dei sinistrati e la loro conduzione verso le aree predisposte; assicurare l'assistenza ai minori, agli anziani, agli individui portatori di handicap o affetti da gravi patologie; prestare i primi interventi operativi. Art. 11. Volontariato II Sindaco riconosce la funzione del volontariato quale espressione di solidariet sociale e ne incentiva, con opportune iniziative, le attivit di formazione e partecipazione al S.C.P.C. Con deliberazione della G.M. sar istituito un ruolo denominato "Registro dei volontari di Prolezione civile" in cui saranno iscritti tutti i cittadini che, presentando apposita domanda al Sindaco, offrano volontariamente la loro opera al Servizio comunale di Protezione Civile. La G.M. stabilir altres i requisiti di idoneit per l'iscrizione al "Registro dei volontari di Protezione Civile''. Detto registro conterr, oltre ai dati anagrafici, la disponibilit allimpiego, la specializzazione posseduta, l'attivit espletata, la residenza abituale e la reperibilit. Liscrizione al Registro ha il riconoscimento di "Esercizio di un servizio di pubblica necessit"' ai sensi dell'art. 359, comma 2, del Codice Penale. Il Sindaco applica secondo le sue competenze, i benefici di legge previsti a favore del volontariato. In caso di utilizzo dei volontari in interventi di Protezione Civile, il Sindaco ne richiede il distacco dal luogo di lavoro e provvede, con propria certificazione, a giustificarne l'assenza per il tempo strettamente necessario. L'utilizzo di volontari nel Servizio comunale di Protezione Civile, avviene a titolo gratuito; restano a carico del Comune gli oneri assicurativi relativi alla copertura dei rischi connessi con lattivit prevista dal presente Regolamento. Il Comune provvede alla formazione ed all'aggiornamento del personale registrato, per avviarlo ad un successivo utilizzo nei diversi settori del Servizio; inoltre, in occasione di eventi di ogni genere, provvede alla fornitura dell'attrezzatura individuale necessaria, alla copertura assicurativa, al sostentamento ed al ristoro dei volontari. Nelle emergenze, i volontari in possesso dei requisiti richiesti per l'uso possono utilizzare i mezzi comunali. La costituzione del gruppo comunale di volontariato di P.C. disciplinato dalle norme di cui al Titolo II del presente regolamento. E favorita la partecipazione alle attivit di Protezione Civile delle Associazioni di volontariato riconosciute ai sensi delle vigenti disposizioni nazionali e regionali, ed il loro inserimento nel Servizio comunale di Protezione Civile. Art 12. Centro Operativo Comunale Il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) un organismo straordinario, costituito con apposito decreto sindacale, attivato dal Sindaco in caso di eventi calamitosi per la gestione, la direzione ed il coordinamento delle attivit in emergenza. Il C.O.C. presieduto dal Sindaco o da un suo delegato e ne fanno parte: i responsabili delle funzioni di supporto: l'U.C.P.C.: altri soggetti designati dal Sindaco utili ai fini operativi. Fa parte del C.O.C. anche una Segreteria con funzioni di coordinamento di tutti i soggetti (i Servizi comunali, Enti pubblici o privati) necessari per la gestione dell'emergenza. A coordinare la Segreteria il responsabile U.C.P.C. Il Centro sar ubicato in un'area sicura e di facile accesso e sar posto in un edificio non vulnerabile ed idoneo all'attivit da svolgere; sar dotato di: piano comunale di Protezione civile, nonch dei Piani provinciali e regionali di emergenza; sistema di radiocomunicazioni; amplificatori di voce e relative dotazioni, atti alla diffusione di comunicati urgenti di allarme o di preallarme degli abitanti, che possano essere prontamente installati su mezzi comunali; gruppo elettrogeno; telefono, fax e supporti informatici per il collegamento in via telematica con i centri operativi degli organi di Protezione civile e con gli uffici pubblici ed aziende erogatrici di servizi di pubblica utilit; cartografia del territorio e dati sugli abitanti; di tutto quanto occorra per dare il C.O.C, perfettamente funzionale per la gestione dell'emergenza. FUNZIONI DI SUPPORTO Dette funzioni, pianificate secondo le direttive del metodo ''Augustus' sono, nella Regione Siciliana, in numero di 10, e precisamente: tecnica di pianificazione; sanit, assistenza sociale e veterinaria; volontariato; materiali e mezzi; servizi essenziali e attivit scolastica; censimento danni a persone e cose: strutture operative e viabilit; telecomunicazioni: assistenza agli abitanti: beni culturali. inoltre costituita una funzione segreteria con il compito di collegamento e coordinamento tra i Servizi comunali e le funzioni del C.O.C. I responsabili delle funzioni saranno nominati dal Sindaco con proprio provvedimento, sentito il parere del responsabile dell'U.C.P.C. Detti responsabili di funzione dovranno essere designati tra il personale di ruolo, o idonee figure esterne, che abbiano i titoli e l'esperienza necessaria per svolgere i compiti della funzione da coordinare. I responsabili delle funzioni, se nominati tra il personale esterno, saranno scelti tra coloro che presteranno la propria opera volontariamente. Le spese relative ai viaggi, agli oneri accessori ed assicurativi sono a carico del Comune e saranno liquidate in ottemperanza alle norme vigenti in materia di personale statale. Art 13. Servizi e Uffici Comunali I Servizi e gli Uffici comunali, nell'ambito delle attivit di Protezione civile, collaborano con il S.C.P.C., divenendone parte integrante e svolgendo i seguenti compiti e funzioni: U.T.C. fornisce: personale tecnico per i primi interventi; dati e strumenti in possesso ai fini della redazione, ad opera dellU.C.P.C., del piano comunale di P.C.; personale tecnico per la valutazione e la stima dei danni in caso di evento; i propri mezzi in dotazione. SERVIZI SOCIALI, fornisce: dati relativi alle persone assistite per la redazione, ad opera dellU.C.P.C., del piano comunale di P.C.; elenco aggiornato delle persone affette da handicap o da gravi patologie, degli anziani privi di supporto familiare, specificando il tipo di handicap o la patologia, la loro residenza abituale e leventuale terapia utilizzata; personale necessario per l'assistenza agli abitanti in caso di evento. UFFICIO ANAGRAFE fornisce: dati relativi agli abitanti; dati relativi alla magra del bestiame; tutti i dati necessari per la redazione, ad opera dellU.C.P.C., del piano comunale di P.C. SEGRETERIA fornisce il personale necessario per la gestione della segreteria del C.O.C.; predispone le Ordinanze necessaria per la gestione dell 'emergenza; gestisce il protocollo del C.O.C.. ECONOMATO fornisce: elenchi e mezzi a disposizione del Comune e materiali disponibili; elenco delle ditte convenzionate con il Comune per le forniture e le manutenzioni; tutti i mezzi ed i materiali disponibili. POLIZIA MUNICIPALE: predispone i! piano di viabilit in emergenza da concordare con lU.C.P.C.; fornisce il personale per la gestione dei cancelli; gestisce l'accesso al C.O.C.; presidia le aree di attesa e di ricovero; mette a disposizione i mezzi in dotazione. ATTIVIT PRODUTTIVE fornisce: elenchi delle attivit commerciali, artigianali e produttive; personale necessario per l'assistenza alle attivit produttive in caso di evento; dati per la redazione, ad opera dellU.C.P.C., del Piano comunale di P.C. I suddetti Servizi fanno parte integrante del Servizio di Protezione civile e pertanto forniranno quanto eventualmente necessario e non previsto dal presente Regolamento per il miglioramento e la funzionalit del Servizio di P.C. I Dirigenti dei suddetti Servizi forniranno all'U.C.P.C. il tabulato con i domicili ed i recapiti telefonici del proprio personale. Art 14. Personale Comunale Tutto il personale comunale, tenuto a collaborare con lU.C.P.C., per quanto previsto dall'art. 13 del presente regolamento, relativamente alle mansioni loro assegnate. I dipendenti comunali devono comunicare al dirigente del Servizio il proprio domicilio e gli eventuali altri domicili temporanei o saltuari, oltre al recapito telefonico. I dirigenti di Servizio devono avere cura di pianificare i periodi di congedo del personale in modo tale da assicurare in qualsiasi momento l'efficienza dello stesso. I servizi di P.C, sono considerati servizi indispensabili ed essenziali ai fini della regolamentazione del diritto di sciopero. Il personale facente parte del Nucleo operativo comunale di P.C. dovr assicurare la reperibilit, con le opportune turnazioni fra i componenti. Il funzionamento del servizio di reperibilit dei componenti il Nucleo comunale di Protezione Civile disciplinato mediante apposito regolamento denominato Regolamento servizio di reperibilit. Eventuali compensi derivanti dalla prestazione di servizio di P.C., oltre l'orario di lavoro, ed eventuali incentivi saranno determinati con apposita contrattazione sindacale. Tutti i dipendenti comunali, all'attivazione di uno dei "Livelli'', di cui all'art. 18 del presente regolamento, sono tenuti, ciascuno per le proprie competenze, a svolgere i compiti previsti dal P.C.P.C. anche al di fuori dell'orario di servizio. Il personale ordinariamente incaricato presso altri uffici comunali, in caso di necessit ed a seguito di motivato atto deliberativo della Giunta comunale, potr temporaneamente integrare il personale dellU.C.P.C. CAPITOLO IV Gestione del Servizio Comunale di Protezione civile Art 15. Materiali e mezzi II S.C.P.C, utilizza materiali, mezzi, attrezzature ed equipaggiamenti del Comune, oppure resi disponibili, previo accordo, da altri Enti, Istituzioni o altro. Restano a carico del Comune, se richieste, le spese relative a carburanti, premi assicurativi, manutenzione e riparazione conseguenti l'attivit svolta. Art 16. Gestione economica del Servizio Comunale di Protezione civile Il S.C.P.C, per la propria attivit e per la gestione dellU.C.P.C., attinge da un apposito capitolo del bilancio di previsione annuale. Per le spese relative alla salvaguardia della pubblica incolumit, per la gestione di urgenze di ogni genere, il S.C.P.C. attinge dagli appositi capitoli del bilancio di previsione annuale. Oltre che con i fondi comunali si provveder al finanziamento del Servizio attraverso azioni progettuali di potenziamento e sostentamento a far carico su fondi specifici provenienti da stanziamenti regionali, statali e comunitari. Le spese relative alla gestione del S.C.P.C. verranno effettuate mediante la forma diretta, nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia. In particolare, il S.C.P.C. dovr provvedere alle seguenti spese: gestione, manutenzione ordinaria, acquisto e/o potenziamento delle attrezzature e degli strumenti necessari al perfetto funzionamento del Servizio; manutenzione della sede e delle attrezzature del C.O.C.; attivit di gestione delle emergenze; spese assicurative, di equipaggiamento e di D.P.I. del personale dipendente e volontario del N.O.C, in situazione di emergenza; acquisto del vestiario per il personale dipendente e volontario dei N.O.C.; missioni, spese economato, rimborsi per gli oneri necessari relativo al personale dipendente e volontario per le attivit di P.C.; il fondo incentivante la Protezione civile; convenzioni, studi, consulenze, piani, progetti e collaborazioni inerenti la materia. Ogni acquisto di materiale, attrezzature, mezzi e quanto occorre per la gestione del servizio sar effettuato previo visto di approvazione del Responsabile dellU.C.P.C. Per rendere efficiente ed operativo il S.C.P.C., e per l'incentivazione del personale, viene riservata a progetti, svolti da personale comunale impegnato nella attivit di cui al presente Regolamento, una quota del Fondo per Programmi e Progetti per il personale comunale. Per tutte le attivit e finalit del presente Regolamento, la Giunta approva annualmente una perizia di spesa e di intervento denominata "Perizia di spesa per interventi di Protezione civile" finalizzata all'impegno di una somma per le spese relative al Servizio, da effettuarsi e liquidarsi, in economia senza ulteriori atti deliberativi, con semplici ordinativi di spesa per interventi, noli, opere, provviste, acquisti, manutenzioni, forniture di beni e servizi di ogni tipo per la gestione del N.O.C, in situazioni di emergenza. Relativamente a quanto previsto nella "Perizia di spesa per interventi di Protezione civile", la Giunta potr istituire un apposito elenco di fornitori, cui rivolgersi di norma per l'esecuzione degli interventi stessi. Le modalit di iscrizione all'elenco saranno stabilite dal Sindaco. Detto elenco sar allegato alla delibera di approvazione della "Perizia di spesa per interventi di Protezione civile". In situazioni di urgenza, determinate da eventi oggettivamente imprevedibili, al fine di scongiurare situazioni di pericolo per persone, animali o cose, ovvero per ligiene e la salute pubblica, per il patrimonio storico, artistico e culturale consentito il ricorso allacquisizione di beni e servizi in economia, nel rispetto delle norme regolamentari comunali vigenti. Per lesecuzione di lavori in emergenza, necessari al ripristino di servizi essenziali o alleliminazione di situazioni di pericolo, il Comune potr procedere allesecuzione degli stessi in economia. La disciplina e le procedure da seguire, nonch il sistema di scelta delle imprese esecutrici dei lavori, sono disciplinate dalle norme regolamentari comunali vigenti. CAPITOLO V Pianificazione Comunale Art. 17. Strumenti pianificatori Al fine di organizzare la propria attivit il S.C.P.C, si dota di uno strumento di programmazione delle proprie attivit di previsione e prevenzione (Programma Comunale di prevenzione) e di uno strumento di analisi e di studio volto allottimizzazione della gestione delle emergenze coinvolgenti gli abitanti (Piano Comunale di Protezione civile). Il piano di emergenza ed il connesso programma comunale di prevenzione dovranno integrarsi con gli analoghi e correlati documenti definiti a livello provinciale, regionale e nazionale. Il piano d'emergenza, ed il connesso programma comunale di prevenzione, potranno interessare il territorio di pi Comuni, previi protocolli d'intesa ed accordi di programma inerenti il piano intercomunale. Art 18. Programma Comunale di Previsione e Prevenzione Il programma comunale di previsione e prevenzione rappresenta lo strumento di riferimento per la programmazione delle attivit di previsione e prevenzione dei fattori di rischio presenti sul territorio comunale, ovvero in quello intercomunale. Il piano d'emergenza ed il programma comunale di previsione e prevenzione, o parti di esso, qualora predisposti con altri comuni, assumono il carattere di piani intercomunali. Il programma comunale di previsione e prevenzione dovr individuare: le fonti di rischio. necessario effettuare la classificazione e la mappatura del rischio considerando anche quelle fonti che interessano il territorio comunale anche se residenti al di fuori dello stesso; l'attivit di prevenzione da porre in essere, dopo la valutazione dei rischi, sul territorio comunale; i fenomeni precursori di evento; gli strumenti di monitoraggio ed i sistemi di preavviso, in funzione degli indicatori individuali nelle fasi di studio; le priorit, in funzione dei costi previsti e dei benefici attesi, delle attivit di prevenzione individuate; i mezzi e le modalit per informare gli abitanti dei rischi presenti sul territorio, e le azioni da intraprendere in caso di emergenza. Il programma elaborato, di concerto con gli uffici comunali interessali e sulla base delle indicazioni fornite dal C.C.P.C., dall' U.C.P.C., anche attraverso la collaborazione di altri Enti o professionisti. Il Programma comunale di prevenzione approvato dal Consiglio Comunale ed allegato agli strumenti della pianificazione e programmazione del territorio comunale. Ha validit triennale ed comunque aggiornato ogni qualvolta si renda necessario. L'accesso agli strumenti (piano d'emergenza e programma comunale di prevenzione e previsione) sar consentito nelle forme previste dal disposto dell art. 10 del D.I.gs n267/00. Art 19. Piano Comunale/Intercomunale di Protezione civile Il P.C.P.C. uno strumento di pianificazione che, sulla base di scenari di riferimento, individua e disegna le diverse strategie finalizzate alla riduzione del danno, ovvero al superamento dell'emergenza. Sar redatto dallU.C.P.C., anche attraverso la collaborazione di altri Enti o professionisti e dei Servizi comunali interessati (U.T.C., Anagrafe, Servizi Sociali. Economato, etc.), secondo l'indirizzo metodologico dettato dalle linee guida del ''Metodo Augustus" del D.P.C, tenendo conto degli indirizzi del D.R.P.C per la pianificazione comunale della emergenze e di quanto altro indicato nei programmi regionali di previsione e prevenzione. Il P.C.P.C. deve contenere: le informazioni relative all'inquadramento del territorio comunale ed agli aspetti che lo caratterizzano (abitanti, orografa, climatologia, infrastrutture, attivit produttive); l'individuazione, sulla base dei contenuti del Programma comunale di previsione e prevenzione, dei rischi presenti nei territorio e degli scenari di evento sulla base dei quali svolgere l'attivit di pianificazione delle emergenze; le indicazioni riguardanti i programmi di previsione e prevenzione; gli obiettivi per fornire adeguate risposte al manifestarsi di un'emergenza; le procedure per la gestione ed il superamento dell'emergenza; la localizzazione delle aree di emergenza, delle vie di fuga e dei cancelli; le norme comportamentali e quanto altro necessario al superamento dell'evento; lindividuazione delle modalit di coinvolgimento della struttura amministrativa del Comune e la definizione delle relative competenze; la suddivisione funzionale delle problematiche di gestione delle emergenze secondo gli schemi per funzioni di supporto, previste dall'art. 12, ed identificazione delle relative figure di responsabili e coordinatori; l'individuazione del C.O.C. e delle dotazioni tecniche e logistiche necessarie al suo corretto allestimento e funzionamento. Il Piano sar sottoposto al parere del C.C.P.C. che potr apportare le necessarie correzioni. Il Piano, e le ss.mm.ii., sar quindi approvato dalla Giunta Comunale e trasmesso, per conoscenza, al Consiglio Comunale, al Prefetto, al Presidente della Provincia Regionale, al Dipartimento Regionale della Protezione Civile ed al Presidente della Regione Siciliana. In caso di accordo con i comuni interessati il piano assume carattere di piano intercomunale ai sensi di legge. Art 20. Convenzioni Per attivit inerenti la previsione, la prevenzione, la gestione delle emergenze e la pianificazione, i! Sindaco pu stipulare convenzioni e accordi con Enti pubblici e privati. Istituzioni, Societ, Ordini professionali, Istituti, Universit e Scuole, per l'erogazione di servizi, forniture, trasmissione dati, informazioni, consulenze e studi e quanto necessario per rendere efficiente, funzionale, tempestivo e aggiornato il S.C.P.C., Il Sindaco pu altres stipulare convenzioni con Associazioni di volontariato riconosciute ai sensi delle Leggi vigenti per l'inserimento nel S.C.P.C. Art 21. Contrassegni Al fine di un facile riconoscimento, il personale che operer per il S.C.P.C. sar dotato di apposito pass rilasciato dal Sindaco e registrato in apposito registro a cura dellU.C.P.C . detto registro conterr le indicazioni anagrafiche e la qualifica oltre al numero di un documento di identit. Allo scopo di regolamentare l'accesso alle strutture di protezione civile e la circolazione nel territorio comunale, i pass saranno di tre tipi riconoscibili per il colore diverso e precisamente: Colore Blu per accedere a tutte le strutture di P.C. ; Colore Rosso per accesso alle aree di P. C. ; Colore Giallo per il transito dai cancelli. Il personale del N.O.C, sar dotato di apposita uniforme, al fine di essere facilmente riconoscibile; il tipo ed il colore della uniforme sar quello stabilito dal Sindaco sentito il parere dell'U.C.P.C. II logo da apporre alle divise, sui mezzi autorizzati, etc. quello stabilito dal D.D.G. 5 dicembre 2002 pubblicato sulla G.U.R.S. n3 del 17 gennaio 2003 da utilizzare nelle ipotesi, con le modalit previste e riportando, in basso al logo stesso, le apposite diciture previste. Art 22. Corsi di formazione II Sindaco in collaborazione con lU.C.P.C. e con le istituzioni preposte, deve indire corsi di formazione per il personale dipendente e volontario sulle discipline proprie della Prolezione Civile ed a tal fine pu convenzionarsi con Enti, Istituzioni o Associazioni preposte a tale compito. Art 23. Esercitazioni Per verificate l'efficacia e l'efficienza del S.C.P.C. e per verificare ed aggiornare il P.C.P.C., sar cura dellU.C.P.C. predisporre idonee esercitazioni. Le esercitazioni che coinvolgono gli abitanti saranno svolte prevalentemente con la collaborazione delle Circoscrizioni. Al fine di integrare l'attivit del proprio S.C.P.C., il Comune prender tutte le iniziative necessarie per inserire lintero servizio comunale nelle esercitazioni programmate dagli organi provinciali, regionali e nazionali. La copertura finanziaria necessaria per lo svolgimento di tali esercitazioni dovr trovare riscontro in un apposito capitolo del bilancio comunale. CAPITOLO VI Funzionamento del Servizio Art 24. Attivazione del Servizio La struttura comunale di Protezione civile attivata, nel caso di previsione, o di evento di tipo a), b) o c), attraverso i seguenti livelli a ciascuno dei quali corrispondono specifiche procedure da porre in essere: 1 livello: attenzione 2 livello: preallarme; 3 livello: allarme; 4 livello: emergenza. Le procedure previste nei Livelli" saranno attivati dal Sindaco, sentito il Responsabile dellUfficio comunale di P.C., cos come il passaggio al ''Livello' successivo o al precedente in caso di evoluzione positivo dell'evento. 1 livello: attenzione Sar attivato al pervenire, da parte degli Organi preposti, di apposito avviso di allerta, in previsione di un possibile evento o per raggiungimento dei valori di rischio degli strumenti di monitoraggio. procedure di attivazione Il Responsabile del servizio P.C.: informa il Sindaco, la Prefettura e la SORIS dell'evolversi dellevento; allerta il Nucleo di pronto intervento; allerta i Responsabili delle funzioni eventualmente interessate all'evento; richiede l'autorizzazione al Sindaco per l'attivazione del 2 livello in caso di evolversi dellevento o alla fine dello stato di 1 livello. 2 livello: preallarme Sar attivato al pervenire, da parte degli Organi preposti, di apposito avviso di allerta, in previsione di un possibile evento o per raggiungimento dei valori di rischio degli strumenti di monitoraggio. Il Responsabile del servizio P.C. informer il Sindaco il quale attiver il 2 Livello (preallarme). PROCEDURE DI ATTIVAZIONE Il Responsabile dell'Ufficio comunale Protezione Civile: informa la Prefettura e la SORIS dell'evolversi dellevento; assume notizie sullevoluzione dell'evento tramite i servizi preposti; attiva il nucleo d pronto intervento; attiva i Responsabili delle funzioni di supporto eventualmente interessate allevento; avvisa i Responsabili delle funzioni di supporto apparentemente non interessate all'evento; predispone l'apertura della sede del C.O.C. e verifica il funzionamento delle apparecchiature; richiede l'autorizzazione al Sindaco per l'attivazione del 3 livello in caso di evolversi dell'evento o alla fine dello stato di 2 livello. Il Sindaco dispone lattivazione del 3 livello in caso di evolversi dell'evento o il passaggio al 1 livello in caso di evoluzione positiva dell'evento. 3 LIVELLO: allarme II passaggio al 3 livello avverr al verificarsi di unulteriore aggravarsi delle previsioni o dalla evoluzione dell'evento. La direzione delle attivit di 3 Livello affidata al Sindaco il quale provveder a dare disposizione al Responsabile dell'U.C.P.C. per l'attivazione delle procedure previste. PROCEDURE DI ATTIVAZIONE Il Sindaco o il suo delegalo provvede a: informare la Prefettura e la S.O.R.I.S. dell'evolversi dellevento; attivare il C.O.C.; 1. apertura sede; 2. convocazione dei Responsabili di tutte le funzioni di supporto; 3. verificare e attivare apparati radio, telefax, computers etc.; 4. attivare il nucleo di pronto intervento; 5. attivare il volontariato. monitorare le zone a rischio individuate nel Piano comunale di Protezione Civile; allertare aziende erogatrici di servizi (Telecom, Enel, Azienda Gas, etc.); allertare eventuali ditte convenzionate con il Comune (manutenzione impianti, servizi, etc.); accertare evoluzione dellevento; predisporre linformazione agli abitanti; predisporre e presidiare aree di emergenza; predisporre ordini di servizio per il richiamo in servizio del personale necessario; informare gli abitanti sullevento. Il Sindaco dispone lattivazione del 4 livello nel caso di evolversi dellevento o il passaggio al 2 livello in caso di evoluzione positiva dellevento. 4 LIVELLO: EMERGENZA In caso di evoluzione sfavorevole e non prevedibile dellevento, il Sindaco attiva il 4 Livello (emergenza) dichiarando lo stato di emergenza. PROCEDURE DI ATTIVAZIONE Il Sindaco o il suo delegato provvede a: comunicare lo stato di emergenza alla Prefettura e SORIS; attivare le procedure di emergenza del Piano di Protezione Civile; disporre ordine di servizio per il personale; convocare il Comitato Comunale P.C.; informare gli abitanti sullevento. La cessazione dello stato di emergenza o il passaggio a livello precedente disposta dal Sindaco sentito il Responsabile dellU.C.P.C., dandone comunicazione alla Prefettura ed alla S.O.R.I.S. Art. 25 Grandi Eventi Il S.C.P.C. si attiver altres in occasione di manifestazioni che comportino notevole affluenza di pubblico, per garantire lassistenza necessaria al regolare svolgimento delle manifestazioni, a tal fine verr: redatto apposito Piano di previsione e prevenzione; attivato il N.O.C. e le Funzioni 2 sanit, assistenza sociale e veterinaria Funzione 3 volontariato e Funzione 7 strutture operative e viabilit. CAPITOLO VII Disposizioni finali Art 26. Disposizioni finali Per quanto non previsto dal presente Regolamento, si la riferimento alla legislazione vigente in materia a carattere regionale, nazionale e comunitaria. Copia del presente regolamento sar pubblicata all'Albo Pretorio del Comune di Misilmeri a norma dello Statuto comunale. Inoltre, copia del presente Regolamento sar inviata ai Responsabili dei Servizi comunali, alle Istituzioni presenti nel territorio, alla Prefettura, al Dipartimento nazionale P.C., al Dipartimento regionale P.C., all'Ufficio Provinciale di P.C., alle forze dell'Ordine presenti nel territorio, agli Enti, Aziende, Consorzi, Istituzioni, Societ dipendenti con le quali il Comune partecipa. Al fine di portarlo a conoscenza della cittadinanza sar data ampia diffusione a livello comunale. Il presente regolamento rimarr in vigore a tempo indeterminato fino alla stesura di un nuovo regolamento che ne aggiorni i contenuti. Tutto il Personale Comunale ed i Responsabili dellAmministrazione hanno l'obbligo di rispettarlo e di favorirne lapplicazione. Con l'adozione del presente Regolamento, ogni norma regolamentare o comunque adottata da organi del Comune di Misilmeri che risulti in contrasto con le disposizioni disciplinate dal presente Regolamento, si deve considerare abrogata. GLOSSARIO S.C.P.C. Servizio comunale di protezione civile P.C.P.C. Piano comunale di protezione civile C.C.P.C Comitato comunale di Protezione civile U.C.P.C Ufficio comunale di Protezione civile C.O.C Centro operativo comunale N.O.C Nucleo operativo comunale G.C.P.C. Gruppo comunale di Protezione civile D.P.C. Dipartimento nazionale di Protezione civile D.R.P.C. Dipartimento regionale di Protezione civile  Titolo II Art. 1 Le norme prescritte negli articoli seguenti disciplinano la costituzione e il funzionamento del gruppo comunale di volontariato di Protezione Civile del Comune di Misilmeri, dora in poi denominato Gruppo. Al Gruppo possono aderire i cittadini di ambo i sessi, residenti nel Comune di Misilmeri o nei Comuni limitrofi, allo scopo di prestare la propria opera, senza fini di lucro o vantaggi personali, nellambito della protezione civile in attivit di previsione, prevenzione e soccorso in vista o in occasione di eventi di cui allarticolo 2, comma 1 della Legge 24 febbraio 1992. Art. 2 Possono aderire al Gruppo, i cittadini che hanno superato il diciottesimo anno di et; possono aderire, previa assunzione di responsabilit da parte dellesercente la potest genitoriale, anche coloro i quali hanno superato il sedicesimo anno di et, che saranno impiegati esclusivamente in attivit di formazione teorica e nellambito dellattivit amministrativa del Gruppo. La qualifica di volontario viene attribuita agli iscritti che hanno partecipato ad un corso base di protezione civile organizzato nel rispetto delle direttive del Dipartimento regionale della protezione civile, nonch, con sufficiente continuit ed impegno, abbiano partecipato alle attivit del Gruppo per un periodo non inferiore a sei mesi e che sono ritenuti idonei ad insindacabile giudizio del Coordinatore nominato dal Sindaco ai sensi del successivo art. 3. Lammissione subordinata alla presentazione di apposita domanda nella quale dovranno essere indicate, oltre alle generalit complete, eventuali patologie ostative alla effettuazione di attivit di protezione civile. Il Comune individua le forme pi opportune per incentivare ladesione dei cittadini alliniziativa. I volontari ammessi sono muniti di tesserino di riconoscimento, firmato dal Sindaco e con timbro a secco, che ne certifichi le generalit, lappartenenza al Gruppo e la qualifica di cui al successivo art. 5. Il tesserino ha valore solo ai fini del riconoscimento durante le attivit di protezione civile svolte dal Gruppo e regolarmente autorizzate. Art. 3 Il Sindaco o lAssessore delegato per la protezione Civile il responsabile unico del Gruppo e designa tra i componenti del gruppo stesso un Coordinatore che dovr ottenere la legittimazione dagli iscritti riuniti in assemblea plenaria con il voto palese di non meno dei due terzi dei votanti. In caso di mancata elezione per due turni successivi da tenersi a non meno di 48 ore di distanza, il Sindaco individua, sentiti anche i volontari appartenenti al Gruppo un nuovo Coordinatore che dalla 4 votazione in poi potr essere eletto dallassemblea plenaria con almeno il 50% pi uno dei voti espressi in maniera palese. Il Coordinatore del Gruppo Comunale rimane in carica per un periodo non superiore a tre anni e pu essere rieletto. Il Coordinatore ha la responsabilit del Gruppo durante tutte le sue attivit. La carica di Coordinatore come le altre cariche previste in seno al Gruppo sono esercitate a totale titolo gratuito e per spirito di servizio. La carica di Coordinatore del Gruppo pu essere ricoperta da qualsiasi volontario appartenente al Gruppo medesimo, fermo restando che la suddetta carica deve essere comunque ratificata in maniera democratica come previsto nei commi precedenti del presente articolo. Il Responsabile dellUfficio Comunale di Protezione civile svolge un ruolo di collegamento tra il Sindaco e il Coordinatore del Gruppo. Il Sindaco o lAssessore per la Protezione Civile pu delegare il Responsabile dellUfficio Comunale di protezione civile ad attivare il Gruppo autorizzando lo stesso allutilizzo dei mezzi e delle risorse in dotazione. Il Gruppo sar formato secondo un programma di attivit teoriche, pratiche ed esercitative stabilito annualmente dal Sindaco sulla base di proposte avanzate dal responsabile Comunale di Protezione Civile e dal Coordinatore dei volontari. Allo scopo di assicurare la costante funzionalit della struttura il Coordinatore procede alla nomina di uno o pi vice coordinatori e alla costituzione di un ufficio di segreteria. Art.4 I volontari sono addestrati a cura del Comune, tramite il proprio personale, il personale del Dipartimento di Protezione Civile, quello del Corpo Nazionale dei VV.FF. del Corpo regionale delle foreste e di altri Enti e organizzazioni. Le attivit di formazione e di addestramento sono finalizzate al conseguimento della preparazione tecnica specifica e al perfezionamento continuo. Art.5 Allinterno del gruppo sono individuati i seguenti settori formativi e gestionali sulla base dei principali rischi cui il territorio soggetto: - Settore tecnico logistico, nellambito del quale vengono individuate squadre specializzate in interventi, attendamenti e accoglienza; - Settore radiocomunicazioni. Nellambito del quale vengono individuate alla stazioni base e gli operatori radio; - Settore primo e pronto soccorso, nellambito del quale vengono individuate squadre specializzate in interventi di primo soccorso e assistenza socio sanitario; - Settore della vigilanza e prevenzione incendi in specie di interfaccia; - Settore mezzi e attrezzature, nellambito del quale vengono individuati gli addetti agli automezzi, al magazzino e alla manutenzione. Per ogni settore il Coordinatore provvede alla nomina di un responsabile. Per le attivit esercitative e di emergenza il Gruppo suddiviso in squadre operative. Nellambito di ogni squadra specializzata, il coordinatore del gruppo nomina un caposquadra che svolge un ruolo di coordinamento interno alla squadra e di collegamento con il capogruppo e con gli altri capisquadra. Art.6 Il Gruppo partecipa alle attivit previste dallart.3 della legge n.225 del 24 febbraio 1992, alle attivit previste dal D.P.R. n.194 dell8 febbraio 2001, nonch a tutte le attivit esercitative, di formazione ed informazione che si rendessero utili a migliorare le conoscenze e le capacit di intervento. In situazione di emergenza il Gruppo opera alle dipendenze degli organi preposti alla direzione ed al coordinamento degli interventi. Il Gruppo non pu svolgere attivit diverse da quelle sopra previste tranne che in casi eccezionali di pubblico interesse sulla base di formale autorizzazione del Sindaco. Il Gruppo garantisce una operativit in h. 24, con almeno una squadra formata da 5 volontari immediatamente attivabili. Art.7 Gli appartenenti al Gruppo sono tenuti a partecipare alle attivit menzionate nellart. 1, con impegno, lealt, senso di responsabilit e spirito di collaborazione. Essi non possono svolgere nelle vesti di volontari di protezione civile alcuna attivit contrastante con le finalit indicate. Ladesione del volontario al Gruppo non consente allo stesso di essere iscritto ad altra Associazione di Volontariato di protezione civile operante sul territorio della Regione Siciliana. La partecipazione alle attivit formative, addestrative ed esercitative riveste fondamentale importanza ai fini della specializzazione dei volontari e del gruppo nel suo complesso. Il coordinatore del gruppo tenuto ad accertare la partecipazione dei volontari alle attivit sopra menzionate assegnando ai volontari compiti e responsabilit in funzione delle capacit acquisite nel corso delle attivit stesse. Nel caso di ingiustificata assenza delle attivit del gruppo da parte di un volontario per il periodo di un anno, il coordinatore ne dar notizia al Sindaco il quale proceder alla sospensione del volontario stesso. Analogamente si proceder alla sospensione temporanea o definitiva qualora il volontario, nel corso delle attivit esercitate o di emergenza, non terr una condotta disciplinata arrecando nocumento al Gruppo e/o ai singoli volontari e/o allattrezzatura in dotazione, ovvero quando sar fatto uso dellattrezzatura individuale e/o del tesserino di riconoscimento per attivit non autorizzate e comunque improprie e non afferenti alle attivit di protezione civile. Al volontario sospeso sar ritirato il tesserino di riconoscimento. Art.8 Il Dipartimento nazionale della protezione civile, il Dipartimento regionale della protezione civile gli Enti preposti alla pianificazione delle emergenze di protezione civile possono integrare le dotazioni del Gruppo con equipaggiamento e mezzi speciali dintervento. Il Gruppo pu ricevere donazioni da privati o da aziende. Tali donazioni devono comunque essere debitamente registrate e fanno parte del patrimonio del Gruppo. Oltre che alle attivit promosse dal Comune, il Gruppo Comunale pu partecipare a tutte le attivit di protezione civile, comprese quelle esercitative e formative, promosse dal Dipartimento regionale di protezione civile ovvero proposte da altre Istituzioni e Organizzazioni di volontariato, che si svolgono sia sul territorio regionale, nazionale e internazionale, previa autorizzazione del Sindaco. Ai volontari impiegati nellattivit di cui al precedente comma vengono garantiti anche tramite il Dipartimento regionale della protezione civile i rimborsi e i benefici previsti dallart. 9 del D.P.R. n.194 dell8 febbraio 2001 e cio: - il mantenimento del posto di lavoro pubblico o privato; - il mantenimento del trattamento economico e previdenziale da parte del datore di lavoro pubblico o privato; Art.9 Il Comune di Misilmeri si impegna altres: - a fornire ai componenti il Gruppo il vestiario e la dotazione tecnica individuale adatti allo svolgimento delle mansioni richieste; - ad operare idonea copertura assicurativa sia per i danni causati alla propria persona che per i danni causati verso i terzi secondo quanto previsto dallart.4 della legge n.266 dell11 agosto 1991 e dal Decreto del Ministero dellIndustria del Commercio e dellArtigianato emanato in data 14/febbraio 1992 e pubblicato sulla G.U.R.I. n.44 del 22 febbraio 1992; - a concedere lutilizzo, previa autorizzazione dellAmministrazione, dei mezzi comunali assegnati formalmente al Gruppo medesimo. Art.10 Le attivit di cui allart.6 comma 1, se non autorizzate dal Dipartimento Nazionale ove il Gruppo ottenga liscrizione allelenco previsto dal D.P.R. 194/2001, ovvero dal Dipartimento regionale della protezione civile, o comunque se promosse da Enti o Associazioni che non prevedano lassunzione degli oneri relativi, potranno essere autorizzate dal Sindaco previa assunzione del relativo onere di spesa anche in ordine ai rimborsi al datore di lavoro previsti dallart. 9 del succitato D.P.R. 194/2001. Art.11 Il gruppo opera utilizzando i fondi ad esso destinati dal Comune prelevando le somme nellapposito capitolo di spesa predisposto allinterno del bilancio comunale e gli eventuali contributi, concessi anche sotto forma di beni mobili e immobili, provenienti da privati cittadini ovvero da altri Enti, pubblici e privati. Art.12 Il Coordinatore del Gruppo garante del rispetto e della osservanza del presente Regolamento. LAmministrazione Comunale pu stipulare convenzioni con Enti o istituzioni che impegnino il Gruppo in attivit di protezione civile, e provvede, in tal caso, alle relative anticipazioni di spesa e rimborsi. Art.13 Laccettazione e il rispetto del presente regolamento condiziona la appartenenza al Gruppo, le infrazioni comportano la sospensione temporanea, in via precauzionale, attuata dal Sindaco su proposta del Coordinatore. Questultimo tenuto a verificare il rispetto del presente Regolamento e, nel caso di infrazione grave, a rimettere leventuale proposta di espulsione al Sindaco il quale provveder ad attuarla. Art.14 Il Gruppo viene sciolto con Delibera del Consiglio Comunale su proposta del Responsabile dellUfficio Comunale, ove lo stesso per oltre un anno non abbia espletato attivit afferente alla protezione civile o ove il numero di iscritti non consenta la formazione di squadre operative che possano garantire loperativit del Gruppo per almeno 72 ore. In caso di scioglimento del Gruppo, le attrezzature e i mezzi acquisiti con il contributo del Dipartimento regionale della protezione civile sono formalmente trasferiti ad altra Associazione di Volontariato presente sul territorio comunale ovvero nei comuni contermini. Entrata in vigore del regolamento Il presente regolamento, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 27/06/2008.- Ad intervenuta esecutivit della citata deliberazione n. 39/2008, il regolamento stato ripubblicata allalbo pretorio del Comune per la durata di 15 giorni consecutivi, e precisamente dal 20/07/2008 al 04/08/2008, ed entrato in vigore il 05/08/2008, giorno successivo alla scadenza di detta pubblicazione.-     Regolamento Comunale di protezione civile PAGE  PAGE 22 Adottato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 39 del 27.06.2008 $GHO c f u y  } 02LNce!0#hD56@B*\]aJphhDmHsHhxhDmH sH hD6]mH sH  hDCJhD hD6]jhDUmHnHuhDmHnHuhD6CJ$]'hD56@B*CJ#\]aJ#ph3 !"#$EGO$a$gd $^`a$gd ^`gd $a$gd $a$gd ^gd $C-DM ^`Ca$gd OPYZ 7 8 o  2 e s   $ 7Sa$gd $ Sa$gd $ a$gd $ a$gd  9 W { f y   Ijk,C$ 7Sa$gd C[z3Of$%fg$ 7Sa$gd $ 7Sa$gd $ S@ -DM ^@` a$gd $ 7Sa$gd gq $0=JWdqrvw!$ S0-DM ^`0a$gd $ 7Sa$gd $ Sa$gd $ 7Sa$gd wxyz{|}~W./$N-DM ^Na$gd $-DM `a$gd $-DM `a$gd $-DM a$gd $^a$gd !$ S0-DM ^`0a$gd 0PQUVZ[hnoq:VW-.jk67CDYǻ֯|phD@B*aJphhD@B*aJphhD5@B*\aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD5@B*\aJphhDB*aJphhD@B*aJphhDhD5@B*\aJph,/k7DYg $ & F -DM ]^a$gd $-DM ^`a$gd $\-DM ^`\a$gd $ & F -DM ^a$gd $-DM ]`a$gd $-DM a$gd Vcdfgpxy"45VWh"ضتž‚žvgv[OhD@B*aJphhD@ B*aJphhD5@B*\aJphhD@B*aJphhD5B*\aJphhD5@B*\aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDd56WhXX$-DM a$gd $&-DM ]&`a$gd $"-DM ]"`a$gd $ {-DM ]`a$gd $-DM a$gd $"-DM ]"`a$gd $ & F 0-DM ]0^a$gd 7?@FW^_4:͵驵yj^hD@B*aJphhD6@B*]aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJph$_ !W!!l"$ & F   -DM ] ^a$gd $E-DM ^Ea$gd $ -DM ] `a$gd $-DM `a$gd  $a$gd $-DM a$gd $^a$gd $^a$gd )/;gjkors0 ^ _ g h !!V!W!!!!F""""##q#z#{#ݹݡ݅y󑹑ݹmhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhDhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJph'!"#{#|##$$mP$ & F 8-DM ^a$gd $-DM ]`a$gd $a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd "$ & F  -DM ]^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd {#|#########a$$$$$%H%I%%%2&3&^&_&&&&&&&&' ' '1'2'W'X't'u'w'x'''᳧˧᧳ᣁၣᣁrhD6@B*]aJphhD@B*aJph hD5\hD5@B*\aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJph hD@hD@B*aJph+$I%%2&3&_&&&sV$ & F -DM ^a$gd $I-DM ^Ia$gd $6-DM ^6a$gd $+-DM ]+^`a$gd "$ & F 8+-DM ]+^a$gd $ & F 8&-DM ]&^a$gd && '2'X'u''''''(<)$-DM `a$gd $-DM `a$gd $a$gd $-DM a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd '''''''(u(v((();)<))))**Q*R*****4+5+z+÷ym__QhD@B*RHlaJphhD@B*RHlaJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@aJhD@B*aJph hD5\#hD56@B*\]aJphhD5@B*\aJph<))*R**5++/,jK$ & F (( -DM ^(a$gd $ -DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd z+{++++++++++.,/,I,J,d,e,,,,,--M-W-X-Y-Z---㭩{o{c[OhD@B*aJphhD@aJhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*phhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*RHlaJphhD@B*RHlaJphhDB*RHlaJphhD@B*RHlaJphhD@B*RHlaJphhD@ B*RHlaJph/,J,e,,Y-Z---b.|d$"-DM ]"`a$gd $N -DM ^Na$gd  $a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $ & F (m(-DM ^(a$gd $ & F ((-DM ^(a$gd -------O.Z.`.a.b.....//=/>//////.0/0O0P0Q00000007181{11111122Z2223Z3[33̴̴̴␴̐hD@B*aJphhD@B*aJphhD@!B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD>*@B*aJph4b./>///00811pO $ & F +-DM ]+^a$gd "$ & F "-DM ]"^a$gd $ & F -DM ]^a$gd $ & F  -DM ^a$gd $S-DM ^Sa$gd $-DM ]`a$gd 122[33/4d44cM$I -DM ^Ia$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F & -DM ]&^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd "$ & F +-DM ]+^a$gd $N-DM ^Na$gd 33333%4.4/4c4d4g44444448595c5d55555555555 6!6H6I6J6˽秳yjy^y^^hD@B*RHiphhD6@B*RHi]phhD@B*RHiphhD@B*RHiphhD@B*RHiphhD@B*phhD@ B*aJphhDB*aJphhD>*@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJph#495d55555!6I6t6666B777$-DM a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $N-DM ^Na$gd $"-DM ]"`a$gd J6K6s6t6666666A7B777777)8,8-88888888899!9+9,9I9M9N9`9༮च~r~h^hhD@B*phhD@B*phhD@B*aJphhD@B*phhD@B*phhDB*phhD@B*phhD@B*phhD>*@B*RHiphhD@B*RHiphhD@B*RHiphhD@B*RHiphhDhD@B*RHiphhD6@B*RHi]ph$789\:m:;s;;;;;|mm$d^a$gd $N-DM ^Na$gd $E-DM ^Ea$gd gd $-DM ]`a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $-DM `a$gd `9d9e9y999999\:^:l:m::::::::::;s;v;;;;;;;;;<!<'<Q<<<㵫՟ՋuukhD@B*phhD@B*phhD56CJ\] hDCJhD>*@B*RHfphhD@B*RHfphhD@B*phhD@B*phhD@B*aJphhD>*B*phhDhD@B*phhD@B*phhDB*phhD@B*ph&;<<<==4>>lMM$ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F  -DM ]^a$gd "$ & F  -DM ] ^a$gd $-DM ]`a$gd $E-DM ^Ea$gd <<<<<<A=H=======3>4>>>>?"?#?w?????@@@@@AAABjBkBBBBBC CLCMCfCgCCCCCCCCCDٷhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*phhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJph8>#???@ABB CMCb$ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F  -DM ] ^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd $ & F -DM ^a$gd MCC5DDDETEsT$ & F  -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ]^a$gd $ & F -DM ^a$gd $-DM a$gd DD4D5DDDDDDDDEESETEEEE2F3F6FJFKFFFFGG2G3GaGbGGGGG*H+H=HHHHII:I;I༭uuhDB*aJphhD@B*aJphhD>*B*RHfphhDB*RHfphhD@B*aJphhD6@B*]aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD6@B*]aJph-TE3FKFFG3GbGGGcc"$ & F -DM ]^a$gd $ & F  -DM ^a$gd $X-DM ^Xa$gd $-DM ]`a$gd $S-DM ^Sa$gd $-DM ]`a$gd G+HHI;IVI>JJJJwee$-DM a$gd $ -DM ]` a$gd $-DM ]`a$gd $N -DM ^Na$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd ;I=I>IUIVI_I`IIIIII=J>JJJJJJJĸrdVJ;4 hD5\hD5@B*\aJphhD@B*aJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@ B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhDB*RHeaJphhD@ B*RHeaJphhDhD>*@B*RHkphhD6@B*RHk]phhD@B*RHkphJK#K$K%K)K*K|KKKKKLL)L*LWL^LLLMM(M/M=M>MMMM)NCNtNuNNNNNNOOOOOOKPfPgPPP͵hD5B*RHj\aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJph0J%K*LM>MMCNuNNiiL$ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ]^a$gd $N-DM ^Na$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $X-DM ^Xa$gd NNOOOgPPPPPcQttk^gd $  -DM ] a$gd $ -DM `a$gd "$ & F   -DM ] ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd PPPcQQQQQQQ0RyRzRRRRRS`SjSkSSSSTT5T6TTTTTTTTQUZU[UbUU¸άΠڸΈ|ڠmڔaڔ|ΔhD@B*aJphhD6@B*]aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhDhD5B*RHj\aJph#hD56B*RHj\]aJph&cQzRS6TTUqVW9Xs[$&-DM ]&`a$gd $-DM ]`a$gd $"-DM ]"`a$gd $-DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $-DM ]`a$gd $-DM `a$gd UUUUUUU/V5V6VWVpVqV4WWWWWWXXXX&X'X8X9XXXYYYYYYZZ Z-ZZZZ [ [5[6[ζڪ枪ڶvhD@B*RHqaJphhD@aJ#hD56@B*\]aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJphhD-9XXYYYYZ [6[B[ll$ & F  -DM ^a$gd $S-DM ^Sa$gd $ -DM ]` a$gd $a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $ -DM ` a$gd 6[A[B[[[[2\3\h\i\\\\\]][]a]b]]]]]^6^>^?^@^S^T^^ _ _'_(___ձձ헉}oa}oaoohD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhDB*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@B*RHqaJphhDhD@B*RHqaJph$B[[3\i\]b]]{^$ & F -DM ^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd $-DM ]`a$gd $E-DM ^Ea$gd $-DM ]`a$gd $ & F -DM ^a$gd ]@^T^(_[____^`y``vWW$ & F 0-DM ^a$gd $0-DM a$gd $V-DM a$gd "$ & F -DM ]^a$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd ____``1`^`y`````````aa1a2aDaEa^a_anaoaaaa\btb{bbbbbbbb5c:c;cDcRcScc߽߽뙽뙥ɽuəhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD hD5>*@B*\aJph.````a2aEa_aoaabSc{$-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd ccccccccccAdCdddddde eeeereseyezeeeeeeef鵩wj^hD@B*aJphhD5B*\aJphhD5>*B*\aJphhD@ B*aJphhD5@B*\aJphhDB*phhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJph Sccddddseeefk $ & F -DM ]^a$gd $ & F 5-DM ^a$gd $M-DM a$gd $ -DM a$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd fffefffffffffggg]ggg1h2hBhChLhMh홍uiiXI=hD@B*aJphhD5@B*\aJph hD5>*@B*\aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD5@B*\aJph hD5>*@B*\aJphhD@B*RHsaJphhD@B*RHsaJphhDhD@B*RHsaJphfefffgg2hMhiW$0-DM a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ]^a$gd "$ & F :-DM ]^a$gd $-DM a$gd "$ & F -DM ]^a$gd MhihjhhhhFiGiiiiiiiijjWjXjjjjjjjjkk3k4kkkkkk艹tcWhD@B*aJph hD5>*@B*\aJphhD@.B*aJphhD@B*aJph hD5>*@B*\aJphhD@B*aJph hD5>*@B*\aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJph hD5>*@B*\aJphhDhD@B*aJph"MhjhhhhGiiiija$ & F 5-DM ^a$gd $-DM a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $:-DM a$gd $ & F -DM ^`a$gd jXjjjjk4k^kkkku$ & F >-DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F &-DM ^a$gd $+-DM a$gd $ & F -DM ^a$gd kkk6l7lLlel|llll:mfmgmmmmmmmn_nnnoooo\o]oopyky]QykyhDB*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@aJhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhDB*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphk7llgmmmnn]ow_G$-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $-DM `a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd ]oppqrsYtZt[tgtttt}}$ -DM a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd ppcpopvpwppppppqqqqq;rrrrrrrrrWssssƪyky]yOI hDRHkhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@ B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhDRHjaJhDB*RHjaJphhD5B*RHj\aJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhDB*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhD@B*RHkaJphhDssssssAtYtgtttttxuuuuuuuuuuu6vvvv w|w}wwcxdxôvvmaUUhD@B*aJphhD56CJ\]hD6CJ]hD@B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD5@B*\aJphhD56\]hD56@B*\]phhD5@B*\phhD@RHk hDRHkhD@RHk!tuu6vv}wdxyFy~j$X-DM ^Xa$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd $-DM `a$gd $d^a$gd $ -DM ` a$gd dxxyyEyFyyyyzz8z9zzz{{\{{{{{ | |h|||}|}}}}}}}"~~~LOPB絝͝y͝hD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJph.Fyyz9zz{{}Z"$ & F  -DM ]^a$gd $ & F  -DM ^a$gd "$ & F  -DM ]^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ]^a$gd {{ ||}qW{gSS$^-DM `^a$gd $-DM `a$gd $-DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $-DM ]`a$gd $ & F  -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd BQYVWd{|}ȄɄYN nbVbVJbbhD@B*aJphhD@ B*aJphhD@B*aJph#hD56@B*\]aJph hD6]#hD56@B*\]aJphhD5@B*\aJphhD@B*phhD@B*phhDhD@B*RHnaJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD5@B*\aJphWXYd|}o$-DM ]`a$gd $a$gd $-DM a$gd $ -DM ] `a$gd $-DM `a$gd $ -DM ] `a$gd  $a$gd $-DM a$gd l/78H\]:;`pq֊׊؊Spqϋދߋ:fg驝哆|||r|hrhD@B*phhD@B*phhD@B*phhD5@B*\phhD@B*phhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJphhD@B*aJph hD@#hD56@B*\]aJphhDhD@B*aJphhDB*aJph&]q؊qߋnK"$ & F "-DM ]"^a$gd $ & F  -DM ^a$gd "$ & F " -DM ]"^a$gd "$ & F -DM ]^a$gd $]-DM ^]a$gd $-DM ]`a$gd ߋg9.x`H$-DM ]`a$gd $ -DM ]` a$gd $a$gd $-DM a$gd $&-DM ]&`a$gd $"-DM ]"`a$gd $-DM ]`a$gd "$ & F &-DM ]&^a$gd gČ׌789-.ߎNSTtzǹթ՛{ui]SiGhD@ B*aJphhDB*aJphhD@B*aJphhD@B*aJph hD@#hD56@B*\]aJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhDhDB*RHeaJphhD@ B*RHeaJphhD@ B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphhD@B*RHeaJphzُޏ+05[‘tuʒ&\],-yzȔɔPQޕߕ()͉ͧ͑͑͑ͭ̓͡{o͉ͭhD@B*aJphhD@aJ hDaJhD@aJhD@RHgaJ hD@ hD@ hD@hD@aJhD@B*aJphhD@B*aJphhDhD@B*aJphhD@B*aJphhD@ B*aJphhDB*aJph+‘u]-zɔeFF$ & F  -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd "$ & F "-DM ]"^a$gd "$ & F " -DM ]"^a$gd $-DM ]`a$gd ɔQ)pXII$d^a$gd $-DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $p-DM ^pa$gd "$ & F -DM ]^a$gd $ & F  -DM ] ^a$gd $ & F -DM ^a$gd _m >FGSTWKL[캴쬤xnfxhDRHiaJhD@RHiaJhD@RHiaJhD5@\aJhD5@B*\aJphhD@aJhD@aJhD@aJ hDaJhD@ aJhD56B*CJ\]phhDB*CJphhD@aJhD@aJhD@aJhD@aJhD&L'(\[tu$;-DM ^;a$gd $" -DM ]"`a$gd $E -DM ^Ea$gd $0-DM ]0`a$gd $-DM ]`a$gd .stQTXY^abРѠ4056GȢɢ$̹̃{sksk̹hD@aJhD@ aJhD@ aJhD@aJhD@aJhD@aJhD@aJ hDaJhD@ aJhD@aJhD@aJhD5@\aJhDhD@RHiaJhD@RHiaJhD@RHiaJhDRHiaJhD@RHiaJ*Ѡɢ^_`lyyyey$5-DM ]5a$gd $-DM a$gd $5-DM ]5`a$gd $&-DM ]&`a$gd $&-DM ]&`a$gd $6 -DM ^6a$gd $"-DM ]"`a$gd $']^l lФѤD}ϥХK˽쓊쓊{ulu^W hD6]hD6;>*@]aJhD6@] hD@hD6@] hD@hD:@aJhD@aJ hD@ hD@ hD@ hD@hD@B*phhD56@\]aJhD56\]hD56@\]aJhD5RH_\hDhD@aJhD@aJ"ѤХҦm$ +-DM ] `a$gd $-DM a$gd $-DM ]`a$gd $ f]-DM ^]a$gd $ fX-DM ^Xa$gd $-DM `a$gd  $a$gd KҦDEtuǧȧ*]^uר7©78~SYZǼǼdz𚔎yǼǨǼncdzhD6@]aJhD6@]aJhD56>*@\]aJ hD@ hD@ hD@hD6;>*@]aJhD6@]aJhD6]aJhD6@]aJ hD6]hD6@]aJ hD@ hD56;>*@\]aJhD hD@ hD@%ҦEuȧ]^u©}k$M-DM a$gd $"-DM ]`a$gd $-DM a$gd $-DM ^`a$gd $X-DM ^Xa$gd $]-DM ^]a$gd $f-DM ^fa$gd ©8ZHvvd$-DM a$gd $ -DM ]` a$gd $ & F -DM ^a$gd $ & F  -DM ^a$gd $ & F -DM ^a$gd $X5-DM ^Xa$gd GHpwxY_jvwҭխ)*ʸʐʀvndnZnhD@RHjaJhD@RHjaJhDRHjaJhD@ RHjaJhD@RHjaJ hD@ hD@ hD@hD6;>*@]aJhD6:>*@]aJhD6>*@]aJ hD@hD hD@ hD@hD6@]aJhD6]aJ hD6]hD6@]aJ w*ClŮخcE$@-DM ]@^`a$gd "$ & F! @-DM ]@^a$gd $ & F! -DM ^a$gd $a+-DM ^aa$gd $H-DM a$gd $"-DM ]"`a$gd $"&-DM ]"`a$gd *BCklƮ׮خڮۮ./Eղֲ ϴд϶ж0߾߾߾߰ߞzpf^phDRHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD5@\aJhD56@\]aJhD5@\aJhD6CJ]hD5CJ\hD6>*] hDCJ hD6]hD6@RHf]aJhD6@RHf]aJhD hD@ hD5\hD56>*@\]aJ$خ]Dİo. d`gd $$ & F" S-DM ]S^a$gd "$ & F" n-DM ]n^a$gd $j-DM ]j^`a$gd ./EղֲSij ϴд{ d`gd $ S-DM ]Sa$gd d`gd $$ & F# S-DM ]S^a$gd dgd dgd $ S-DM ]S`a$gd жij͹Tx$-DM ]`a$gd $ -DM ] `a$gd $-DM ]`a$gd $@-DM ^@a$gd $-DM a$gd $ & F$ ^a$gd gd 0hi·=gklhij¹ùǹ̹͹+STԺպ+zʻ˻ӻջԸԮސԆ}skhD@aJhD@RHtaJhD>*@aJhD@ RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhDRHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhD@RHgaJhDhD@RHgaJ)Tպ˻Իջ$$-DIfM a$gdx$-DM a$gd $  -DM ]`a$gd $-DM ]`a$gd ,-.67JOkd$$If(0K4 (asyt $$-DIfM a$gdxOkdZ$$If(0K4 (asyt +.57]`giԼ׼߼;>FHsw|ٿ޸ޮޠޒބ|tg]hD@RHgaJhD5@RHg\aJhD5;\hDB*phhD@RHtaJmH sH hD@RHraJmH sH hD@RHuaJmH sH hD@RHnaJhD@RHoaJhD@RHpaJmH sH hD@RHnaJmH sH hDhD@aJhDmH sH hD@RHvaJmH sH $7^_`hiJOkd$$If(0K4 (asyt Okdd$$If(0K4 (asyt $$-DIfM a$gdxռּOkdn$$If(0K4 (asyt $$-DIfM a$gdx ּ׼JOkdx$$If(0K4 (asyt $$-DIfM a$gdxOkd$$If(0K4 (asyt <=>GHtuvJOkd$$If(0K4 (asyt Okd$$If(0K4 (asyt $$-DIfM a$gdxvwxyz{|_ؿٿY+i!$-DM ]`a$gd $a$gd ٿ'-yy AB &')*+-߸h 0JmHnHu hD0JjhD0JUhD hDCJhMmjhMmUhe6CJ] he6CJ heCJhe56CJhe@RHgaJhD@RHgaJhD5@RHg\aJ7&'-FY+ud4$-DM ]`a$gd o =*dxyxy$-DM ]`a$gd ' $-DM ]`a$gd  B$a$$ ?7b&dPa$gd $ ?7b$dNa$gd $-DM ]a$gd $-DM ]`a$gd +,-tuvw$-DM ]`a$gd gd@&`#$ -tuvwhe@RHgaJhMmhD hD6]> 0 000P. A!"#$% <Dp> 00P:px. A!" #$% <DpZDdK X  C 4AStemma comuneb (X&} D)n (X&} PNG  IHDR8dgAMA|Q pHYs.#.#x?v tEXtDescription !#IDATx^]|G֟ծ,VqE.{ !AHHϥ^ݥ%rH$$B セ׽ے-ɒյFml0`r `μ7"P`S6gw(A3;(O;(gxgwP|MJKY3A+ z,Sݙ]\14HQ?S %]D;()!j O k-C^p4TFBgm|Æ6D/ÙwP-]["6@D:p 2@lXQ (("1;n%{Daˆ;l;qR /+"Aڅ\Y#9LPIZL:Q'ׂX 'x e'!X~j;lF($tFVL8h[xHú<3}'TzW`@ w_򢒪&(e.JH¦ +ϦZբ>B}]u%j˵6^ߑ.r>wP|[*/8^ahȠnpt|Xm:!8'LצʰIX袈NOWpŷ>G:DVO/}.v*6l]FEfOҹAQ5 vB '.jz 'f'u7 y@Ӡg>ApzK6YO8wJMVdpM b>7\FBF.yAwP|㡟9p47uJ̹.G2v\|_w.G+4;OMK?sj`>sˇpAquQiΞ8`Q‘bX0~iwP|;k[)is ;=XZb-wPz2{L*f1O,ة#(dqK0Cb>Mv3#){OtbH- GFE/ZY0({N[F{$@Z(>-D!a ? QKG_3pG-5lc1XmI&(Ѡ.`ʮ}(턑Gvwɜ ?p&CՊG/_v*lAG0`#p@4avQɽ]_?=!:h1f=poA͐#׊UvPEO;+Q0Yٯ>MVG]1᠛/_P0t!atlr&~A//J gbWՂV:_d3PkfptPߟEӑO H'nb(_dM~jH<}ҖЂdW\B1 ѫdx|w6'dZ>d.%=I>37;3q; x= ?DuP!SԐݳ:6v0uWA1Ek)8fv-\+"(ް Bs=w3|ld>/yd CN1qd!yn&^tʃBy_3Q|J{l=KDwZ! 2QyfO0 ]=S=s߆އ87mS>/y~ԙds:{ڡ9QYi+G/ejvV~i(㡌~w8`F6z^`Y(S(i[E1e iK0}hț9n2|Uc3G2dEߪ@G:/ýs?O&i ׬A0f&a%5WAڶuPotʡɎ&YcK9&)kLF?$QG0檿Dm*Ea}H.q8LXG1Yj G3|I k(}ॡH FR^p; 6'@ '>к㯝3!(yɼt"U[/pbb}o\Iy: 7vr^|Rn NM~ V9E֝fŻ6`22 =By[CxPu_i4J-}jΥh Ov3j4xY7DN:I4+Q5ӭLB5a/AblN~ѝЎ 7XуŶ Vz/6ݠu(N}Ɩ5e7<˿\/(AywԠ$ݝ|%ɋ iA#A _tMӚhrpŻ({AHIH(}?jf+(i#Jb̷V>jND 2;[Cq>3h=y hTdЙ77X@āA0[ꠃ`Cw?(%/\_Z3m"(x5Ҍ".oxrA ?}v$:gDШ jP?77S(AeHGGɘ5 A￷ON&E#(Q5 "n'Ň1v>_ @?6˘J9D#hQϑ A8$Qŷ9Nql**d_%|~8*eh,`nx.m ?{7coamphjSMB7 b2'`JT*v COe 6`h__8]ߚNLknB/lї| śOY-5EA%_#̼JhN`,J ^7h@ˆWSN0c:*&/Šu &;\^N-т>4U>9-L?vćpmgьN~B A_MW4[q̀\`vH><VyFeȶ$Ħy?1;,o K$Rg,+Jr>I-L1>57,^iia : P!_7N[PLgݏKwDQ~c-9 n0(1eA[v` Ǜ/ <(aFH#N?t'6nټY慯-xed]0sX;D4 [zhwMٲ/֋ųg&iPL([Ɉ)"#5LMg3⿝DLd5u"IZi@FNp/C񷿓$ {^''ouI'>qEMVnP}aQfƼn1 ̃^Ufm.pȞ=Is4E&4ڀCo4y:~jd_)/'?҄E *@\qO}TU2A*Ћx(&ɠזnO.L*/;}de$k\X@CqJ %K@"8_;Ω,%+4R_ ?wQL\~ ;>Rpfj F oC1 *#wM.; &eP+ 4f'ŶD"?>Y#qFc5Bcwc=>N<)>W{^Rڒ0wfu{JU+y#EhMQo]_oDNc^ 8>hY猎X$Q1cZgra[מAUJϳDAI[ o`xoV@<=jT[u^PL$.L,50?nGZc2IqLQp,msj`^[?gtr^6Dع^ѵ5W=[pd@D j +^ ~өJKƒv*Lm˴fZ)Z-uf)ʣ7:QspGF lve7(AA?~{F1ƍkqPC3H(ߒ2`_t7 ?1eYWc}Ȼ\Q@ uí*< QsmPfu0ߤ-nsb='KRO|w ,ic$OmY%hFܖB}O3)~7 TWeDZaf{z旁ѷ1LoYCF)0rNhTlAW~;(bǹm)TbP(<`YoS[6!w+#**9¢r ~ ksDڴ+2 R-fZjQY?7ez?}p}8λ.60q "noفV GzkңZUpoxsXpcbDŐFWe8܂C#" _>}y+R@6`B6E{)NCJMBߣBea@ w)|hm<`d L2+G1{&;/C}PoLOK%9AͰJe9y{SwJ+C[W'T䗎͙.J )H|漜G2";u2EՋ\7cf((n|to9t|Yۺ_@!'ёERnFV2{)H"&6oKP(5sy\MvLQZ*Ohsk;p*0 :5j~B-xSY0q2$']"8~# U '9NuZ  (>k*$]arksW8ß襲 /Ͳ X{ Yؘ`sOtHZö-"6Me5k,Ei1%Ld޵2u$3&禚Cqy?]~Zxr=R]īA_7;2<=Oxr-גnEAEu_q(߫4bwkDiRܻlJy73IK笎YVdƢ2Vȣ$z|YF{&;9vPj O" 8& w#c`f XAlESUqJv3OXu=6> pzg#/t)6ۇFow"1qy]y&0/7KBFs`e[hm:jg) IE$Ii >@7ָiKgXM~S~8fiQ\?Ugڷ~fs tc:ؖ|`8kRz8Q|[ nSwd^uH⿥j%&eZl0qYG4FǗyf2 &38\Onzy*\[w#HWD|$BϚurÏ9yaQsF'MX>z<&њbȷ*oGN豻^Zg埦O,- [_J=M7_Zb+u\[$;g oXrmm,|laG HFZ_{`iz C=BB %zFC8|l5[`Ww cy>>&1o֘i,~]J ^`{cnXgͧg OY͡#D~[_EJwHI6D)2D0C"R~:3}13UzztQ'm nBoӨst㴓=fONYiuVw=?&IB u4\rsGy% &Y/BMd< y32zZLmYb*hG&p,h( _;1^96B/D+:re/ mf}9g'`R"ۋTcS͈2H{. Bm~{={)=Q*>tlMU*~,KMyP~6-׉ύhZFzw'Ɛ]~1Pf=GLͳv6^|r>QX;F~[x"ZЌ 6u!{ S_ >|Rj24L{،BXW^ PAka@"d5dS&\S(*3I2ԟSB)EvG檝?O8Tviy폿m߯#1N:;G((A!n%ix]yd'4x oƽ{hgRJ fDS)eP& Q W=;,8|igo qb- |Wk)i.g³O10Wj K"zZ0gM,E7$sI*B9O_Nz gx-}EM :߸0Ke= H8dIjEEB(%IZ0vƂڶ+jtF[UKߦ.XL m IIGrlfѳjb|.gT_ټ24뭗P? )Og&SzDdH$_9Ź_ii7;ʬ[L_oB!7v7s gB7yD\@~ӥ7:rБ‡b16XO>3⇏6cR {J?6|/)/=p:g  Oѭ+Oq㜼Xq|i!+On6)y&AW vw.K"MljD^,>ҝς(V8]c{Q?(-P`_e] 'xFUO{"1+O@_WV_1M\w2jvÄ瞹ys*gY9mlsxBx{-B4J?jK.J2*5䱐𤟫n_):h~OR؞_8xhޡ<ȵP(MPcO rK7ExC e೹P6zemRԱVOPr5>I3j"P"{bfiwp?{O'4RFcɏ~Dq7Z,βHN=7@x{gF TR/F{nLyI3EzaDvfluwhP3J4e~tu"x̴+>Ν~՜|L># RQlBhYb'@4]L)062#bIӏ-cFua؈3Fc~Aiqq9TC\Po3 ߰<\mtdclj3~ Zv.NS[`>E#^s]!ADg9{зߏ(~z)1㉥N NpUkS#(,0BgzHΨgPoO+/kG ͓tsLjoDU& #lA;q7~ӫ4k;Ik?lAfDh$njG*}pPHhi1 Zvv/GK6~ b/6z1> Gs[TS 2u!_uRNT {)+~S< oNjs`jߗ{B3쯒(Edz~rh*-|c%av-|?b4;b;sS>L߲2 CjcDjᴩk;o1_X6f&å,<x/J^]c#GbZ-jm?8S#BCO1/eٜLWMZkU_ -dhwᕌ7'ډz67;?{F%{vso] j^ 1_G=xoIL(F'M=kw׳"w% <6L2.Ʀ˫Ru.Zz(YmwxM-#^hEX~TyǃB5R9N73#4a7Ota֤IG8,a>)?ثmTړy^DWNjNS(σ(oI5~,Пg8UR񦫠B1\M8N@gxg,Kl u5\8J]|(MR3 Nc9&ڳà+ N~{J]M Q=ՄIwsBfbfe;q>GSشi&=Lkewr 5ik.P]N)j'k S!QkN7AO(*1o3,Ce\vu 鍾Z.hfEj,Y])Of#KnBys挏1R2[4\TпݬUWie֔a(=ME)"r(JKRS2ixQ%QHͧYMh[`lTTf h* %R9cWg̟;qt=~穤C;Jq\]Gtg:+>ŧW4]?%JSp%|Ai a0Yk3Eђq'c5mo5 Y#ӺPUDDxeפf&qDgQr%tXxf`@\2#-%1O<g.[QH mbr 3hjza;" xVE'5V$Xm  Mt8N1=emlqо]gjIџm'>|:#ڙ]܉qu6/@Ox֊WƶtPG@;R?{enpA`,1r++`T%eM~l_ݍQߺXעO<*IJЦNj7LUdXdQe~7<=o*AbY Jm)ϗt}v~*yRꁐhxe/t 2m -`G)_?fPyt<{~Q oHDN:u%5IH ,*|2}0?LtˮC&z`;9,RbF5v-f:ӿ1&+ks?}]ҍXn?u`H)_CwֿM{Ѕщ ,Y߻h,8h)+nQP+o/>x0Œ+V2s5Ȏ>x⭇;!,b1SL.«. @Dޅ;f>LH֔l4gMzP - /ڬx#Ghm>}@vw7|W r? q@J>m8H\ޤ8cbv@8KUc3W^s!cG/?P'__x^pTq4Plf̔Ip^Q.-`.WѐZ+=nIӟ֫mbڻ/jdKP{#>fzPltF<`tg2灼kmMkHDs*ؑW\hTH'aM@uף9+ӓ%7{ی5/x\i5!;:c^v~ѻ\Kk}f5VUnG1J޲{^׹TЦ2 Ooޔ5ሬ y#(r?6cبuA&w޹0+fn[%.\1ќZk.Q%Q O4Ť^FXE&Z ?*F`4f@%\#/;m0YeI =)=!]L>7$_aKC7o^^{qߣ\#<[+Ҝ7 VDp8$#D`LbШ-ƙ_6% @w|.abi;}s^ }nͭOǯKX./TC=̈ﻗ^] WO^O0(ur4exz]h쥌SiMY9W^dT|iqQHRJe7YW&;&y>Gџ~1 V7|T"͝;c"kEicxOrqfAg^caPl?7Avq>je8'\*sR䌺JEqV24 ^_9"JˠQ} ?$l(Z8Л2kc#H5oe+,"Vɂ/+PЃP1QbONW5iݮz &/Gu0( 7wH=YLg5Ⱦx-5E '9O46KG-)XOU7?_V=řSa=zo JffDY'p:)3(KBR2aIg0Pۤ m\Z/`L)]՛ ϞiIY1ѭǽDT]㉜_jhNٝGr(M6h6G~‘'uP'qh9bM2 k+L *$(!+Țsq̘a s ғ"Em3VPX=Guas6~ф4e;t\Sp}+`cCŹ/bGQJ]$ޏ1>MK żhΟoZX]F{m lq_yC{iяX뉏lFJG%txK֔բ ~)RB₣97`W f{ L#Ժxg(>a-F#ҷ QP5&7vMz)=ET f80Zb6lS"ICPB}vMdsɿUJڽ?L E?9fټOKVR̲R0<ٺ2M_ o,۩>+/lDTfYfPip3coa?g?%i*&1?fkH`F^Xjoh~tkx% %z9`m)2FexXmiÅ!>NcE/QcAml~g둔rz_6҅7m&fujfjd9m0LF$7[Fޢ0302J+[͝P6d|½[68UT$gU[$?ǿէʁP-$J}㯛P2~[_uXaYǯ]JHܔSPxEvo,P=a @ rlZLێcFn/2|ME,,ar\ !::32htK,BFpUzʴFDhl[{ajA+_;r];Z-˦We)A?;‡O`_$ƛ};/+~hGHF}OGM2;eYUvZ2q:|KتPI.>Bj2PS]Wo.AMl[k78};݃}&Y(r(H#ʪ+13|^ UgKRQ xW',e쫃3o~d{-6mzK&0c*c[U4b-qzIYW ։j#D>O< +i$bƲ7o qkvE3'uY} , %P_xeЅ#i4Bˠbq|1ѩ˜R|CFs0Q9s_]+=(gGZg+/UoL8P܄T [3X+ /r7补XLz`\/|=;#ʚ4F2U|3*fiخX>zzX8 25ʔVILexuojFkt0Afz}Gc_ߠ[{NnπoLIoqKucR[ک}BRdD*|-dYB] īQP[L "pNNMbFNr^/Mxg˗K"^>Bqut >z5;'ŦO<^nwÛ[8\-SlupLd wom]1TB18MAq`!:>r7_VRO_Ht .Ϥ+l3!EԪ$!$-qу{8 n./덀=w/]G.lcթi;եoPeh|5wS tag|\g7ڒ` v_C`׸K_a|{-+:SjVC?s`h5_}zi|=,0{gto d_wqk,4WcDI'%Cack.qlMU GOinjeuwĔVbWd(3ty nT [(@6L$I!/ 0U5aL a[܄ fի}R ckJ+y399+4KSQ @;{oWuM3׮vA@w`eĎECJtt] jU :hf5x4AjjGoETedfe!r3TSsФ 0һDbnV y.&_O[2ń>nA􁹶/PÂ: ~wE`;׭ki&܈: (#r[ $ |=yӅF"8&Į|D,UXOF=TV/ȧ `M6x[ hè_5L01k H@D Н HWqF+OK%-mzãPۍWn?iڞ$ hgXHg|rCZV_TLwODi S.fvqjvfJ T'gӒpN3=N}YЁntvܸs/[ ~M_W^hQ9.nqjt6YlRGz"R[zv9BwkѥrPQWh 7Tk:!OWL2BApkX"oC/=;/܂|.lNiԲ6g:`k8zM "h\s&#P0ꭘղ[ŋ([5d*x}^GuP]AW^^:3ilP@CJ dѪG]>5u!hQNԍaW|fiiׅ޺_{a3S˓ܮ[(ƟCe`arwآd)$:]bYiVsz7su(S=Z@U\ $ſ‡=B WPgm/oxF+ wPI_YoMf9Q"5qYRNh~X3k<rT%:T6)KoZk02ٿNi< A}"̤` #:7o ܪ9B6oڶ_xk#^j\ff Sf7eqQwvU02V]2^FMP*_Ex=e.]F zH(m`f?_VneICg{]?73V"l*eg"ns{j"a !nE1:s~Ma |M4- GtgXR%ng݅'Ye/^3X;y )C%d(6$)"ެ6zf7"ũxn^O&@$ԻDP:& g+DlD"FX ўz q\}REUd%uvo~EnHeyY>}.6{&.Q~zW|u^EM_uUUDylW'- خN^6]1l@7#wOܽI _*5~0Q[kny|>n-6c=řc0Gv _sP7B%)Ky:ژqwDUFrÆ8]r$^*/Y1yoA' -,:ڮ+zHmAdzn; "m nV > E^5 ΃⻿O򈘸5Sg޷l̽K/_6IgӮ|&ДAJZ&]۹6'3Әgl ^Q4nXٷuv |w(f>{"rGx'(v\/.7QE#XWzZ`P iW~l@I'.2trxK}k0h]nݥ7@ nlvgŻ-ocٖ71\MH =3yҌG\(~.nlWԋM6F<ZD?6wX2dy$jQhnW[=cЃ~3D?$j&ߠ, 92×ܰ9Q(cՃ*F}K8ń­^K$WCLhn{c_QV^cXlg¨(r sM?}yiң9hV@h5˯PtqhoFh%T %E1\7Du^A\7?EZٮdޜU('?>gg# +R{N}|WM5Y[, p|Ѿ>,zz>S!|(bSWF=vm.eo?b"s zЯ@8Ut -ؐvxOUHG-s+J rkr&,0.*7'=֚?"|BL RD^tƋ l+(9W6Y> =HdƸ39!.Ж$ jdKQa˪m$ V eڢ`VbRv*4 S_M7H_giX y/Rj`^+[(>6Abc`k$}8$q7>e&9YtԓŌ4v}#d\4׹-pʤLL&1`RRI5 f9[y*# @u=G`mE;aӫuvearSW_Z{ŠwK^v~ȉ3rA홠#2+Ѕ V2hF dBPϒ$ԟf(JVlOFg=-HPD+ܚRheXX]sFρԜOGv+8,>9IvSq;E Z?mE!լejѲT& jt,J p锡@4X}\+ݠ& ,c8Dȴ`FVۤ2 g"L. ,?&3YnnF-xmb3Yu7ǼcLmX̵h=}B/ק b]1>GpH۷7YcInAc$6 L&'Ƅl^9l" . t)Q dԗL |%&uZ3WFZKpD\E]KO o6Nzr]V-CEނt-r[ңNq-x;2f8Q3Fub}fRfL<`M Z9T]2DZ BZ'M`z1=0rt9: װTmQZ.0+dE-h(yTx/~Ƴ76j }FoHU0;w̝ v?LL=ږWBYKf@!F LF#9ON5)٨ ,ob)~Fx #tJCrVʾGsFߛZѺG | 7[! *M!DX7K=m.Dז, 4N4&ZzrW|I"cr3qN8T7V_뜻磷}n M򛠃 ,D@mAIu=++e<.7[k2#Gh0hCÇC&G2`9^bKMF :l9$O:$}(DVpGW?u^Փ|atwݤ3.^QɊă.^+Gְ{_;KM]DG Alԇ(;D tAad1ӹ`P:RF7Y(ϯQh0YAb`nBcY=رBC.M2ȕꝹ 8#$QfIS_f?Ρ~ᣅRs1Ec=ԇC09%L. Vz@~pEeFA'88uS⾑>BpDJLo\P$c'y(W(r#|X5F 0!i04k)RŁ-@ƥs]y2(ڔp W\V ~٨x@ xZ^l20D@@F71@p&K}-'6.Pl,I#Ұh@G ؜ ~&R =8r}jaQftMHG9a*+P還FaQ3i(/Z[Ck2{B'/+eMl1CYer)͋B7>F=J0ty?^{dq,qՇ 3X2@E -mÑCjZ}@ b =JU,bR~n5 ,O6O Hu$!PT8^2H_YQUhT=BZy4m sA09:a_XEE d ;U&gp ȬMP(LUjtb"ntj&,Dt#32W{$qg\b-(V/2Q׮Ե(@|S̲2J/؄& 4~ M -:{E<\Zt#0!.lЏxP sQNcj6Lz=ÃlP47X Jbh9Qf>?f5G^E47RbIO"zP(3H09B% ",X.ټ2_ xq@1N,c>d^uViRɮKQ|;r1hf+ .|0(`*>KXY)PмjҘ̈́/̈́!_uDѨjRp$'45WAgzO:DAh*n,$ +ZBn&WSFJ!E*[ YV3M3E[~˺EeO;7ֽ]b,L&I(: t;G*u%Ar)=^DW"J]pFSeV>C_8N3'd+dr$P%tH~ ݕu(ĺJP Q&ƫFRCiAoBM),.mKLFpI:} &RK&זcJg:1CvخDe9[:]:p«O|_toe7S A`" H}nT6iLH" {g0C=D<#1+L%cֿLg-j0zь5]3a5, "QS֨ K`c6QTwqX"f!S:.Ydz6@Wdxb/ %$v 4dc ԕ(>w;,z= cZf3*j긤Pͅ_/H`i+?D򠩁ʨ5@$"YpeEx}cV͟Wkul_mڨ5MGBmTr̤ep9-S eDdaRcQ! Z < bK sFS o neŅ(N/aETN%M_:zz`MMAU!!~ M&+!o1"ԧMr&QaHm+`]. NׇK,t? fLMD;PSM^jf/0@m#`[#)C%FfDz]{zm_;Ai" y;R0ni:t~`^Ft/]D0pgWKI`*)o"TMu&Ip6AE#$V@?j䩍)Q,U(^tM: ;4)Uc9++4 4kTs}zOP  MZ<9?iUr y4(-,bHYzZH@s.D+x v7#c.,8P>5iT3(X >ci\V fx1|@ČC}-A2E%a:]-^Pj( I"MpUm6Gԧ\hU1P }+a2|LJ,0fď4N.PQ:pMG{#t$W(HduJ ] trLGfQqU0E(+(̈U$4נ[ aJ^Ec1S4cSzjT\5JQˏ{) ɛcn4>e3Kj m WzҪUF&`4 ^R& r\o. ؈ T%B-(>cOm3i$<ͪ ogiа wu(n&hr/) g.-YkYf8Z*8qtULy$hP_Ze~*'*TS\HJʤD=}JA 6S#;Wg0jx۽P" bMCHOwN\`m46Pu:w!e( DЩ O SI3tgib&4_,[RJ'E[x׺?e()w.'b넱~ښ&sGLEl4UL$]Ҳ~nEU~>9 ܟO QnBf,P0R" kR^AA$/4:%ÄVoJ(tP1;ZFk"*ke9`&a5ԇ)VUxtfdj~ >ۡʙkh_&z}CC{ኗ ]u͢]8gEIP'tso_ιFm1Aӽ4Pm|À%7FYI8*ՄR\7+u@PD5!dcMT?}Ȱ jMWrj[&d P*NxKt2d h4r>olה5y*FRPYR0Cn 6*8ӓmfz?@YXD> Oʆ]юO榃\vC9WM2^feU;-x#q]+jˎI6}+,M-*(92 wPE)|]x"DO 1iecWNr/'}*.e% f/"/fwR3/Ѫyn#pBܱiraz *Dp5jN65V'㽄)^ ʘRބ151<^GUc.f!͏U]"TኑյrFQ{ YlEfNtO.pҚ"wIqA_l 9NY;?TīI0ڸЯ{*4QYd;t9MiƯ>(Z LwyGeUH.f` T7e3M5ڊRbja2zr>J3~`qxYP^ wޯ=S#v'')\ūj|,4md`sl|nE|y>λM]Z湋$ޕGl`ut0ؘMb+.i1ycm)zlAR{YVqc|;_ŁWf6,.<<5j "Xq Dq9㾊Q4U*a?&Q<=6Ȣ}I wvVޥdLѐ>"9\EwNr,cDx~^-CvI#bn̪ a[*M`DHHq7(}FZ y2#@C=-a=|ێeS7LNdS7T2bkd.BE7la΢I6L9 &Dr82uMu%L6,)VBɦ_*;M$6T"nʦYxUU<5=eqi^QZ#0-}3^U㦬4M葁`DBMf-h=&~x&zBŁv[n=h |&OCUcŁCU!/OayS4.\b[ze,.`L~+ GnzN}=QT]V`|E"ArwD+jjeT ?#W |!=3] ܁!-:./7AGxk9mpEL t?须@¶\yxq] ?z4ub20c53X<)xW^9 1Q}ڸLJ+m@ަ~[ؓ܆އ_use0Iݢ^ $PȬ2L23:Ƣ1[GXӰр_ӢaHZqrG-8o+M.ag~]6|xk$e!I,^<{ KmwpϽBawz+%"js 8He\P16 =;8y* ~9\g =;95݌ZJTu7} N|.YJ۵{&ͳsɍ 9Ҫ$OF]$`~9Dqq}|;𫕿gEc}*JAScw1j<6Ec1#&9SDT۾InTC7|ۄ<9VQ;n&*e_mT㣢TI" E Oo"}=_˝~6b {4ќaJj10{40(^pu3P}~+d7iサf}2~[95(aT dAuU[p(?8wFS{HXPez*?xt2Lk`AAYom.Y^7NJcɗsڑ)k6^cx*] PL ;=]E/y6cnd 񤗺>'{L1Е͏oj/.9U)̝+9s(0zJh8]9|c]ݕWo>&=]9u l=&gOp3]jX-ߑUEɋs]k +1+IqŸ2H8v|y#Wss.MN+>=9OL;+}|~wg@2fd߯Jj9zB-{ =O076ZvhftFtyZI޿LUd'3hBVckgh>dVOO(~,ɩ73 !Vib0̨rKr] LH43oBK"w{ ~b-3m _DEo坕1Ya*zc#ICWָQ,tDR/ _yY;3͜U7hk8苞k$([ҍ]5 k.[?Zrmi1ud չ5uZwfWR:ꇮmz♰v0$mkk)I%R~ -\XeEif2inObME'}LϹ7 Ȟk)z⓯Rrw ?= c6m;c ѥӤ۔d]*+V蚥akʆ7,Pqpxq%۵`Ϻ^/%0ϝ,L3 '@&ob/2=-I lmy≼n('- Gd7{Z*9mms=se weZmX ]"_{3#aU', YiQò"ᣇYUPqȝ@@t1* jN[E#CH"˴ڂ< )Y|t?V]Ug=h=D%4 |R "Q0cd0Zκ}\C1=;٢3?xi离 (j^Cbn- B=:^geT5$ˇ,uM/+&)>|W{aKRG'z" J@0tP|EX;N O=:h48O.}Ô)ƛW.ݲ."2䚚W9`z;2qm|Z>g"up㓺3) Ndq@VWz6ԧ(t_g kUI5%Yys7\t1D{ԳY0TɷnlWQ@:|ʢjeiy/w3@Aߛ @Y*Ȫ`J..}L@]y┝V6G߂-`') JLP,'7j:dbd'/Txmr]i!/{E/N$%tO H,ci l 'j~1͂[X|Zƞ=BYXCaOg޳h\gpC_QA-=7y 30qrmDOP_ ӄ<ؾA܁Of=ӦR$r+s2d"de=ntZ  go^ 6:60?1\eh[r KlXPWhe0@d+S鋧م[4 `1%e.1Fc$][P\\+ bOyumH`s`RƒΔ!oƈ DE=`=@w$8^/x"ν )<~ouck$Y7F:s0"Nzn&oJk]z`vcz*큓q%F`Axw Sh!]?A |GkV6TB w7[QR03(p_U0)[X(>lI]% ~{g-wkOu/HkйKϿMZ>(΃}''s?oW˶6? W,.6vEqF,wl%{ó]ڸ5dlQ@,ޙ]ڲ83]8 ,x7rgX/Q߶nR)|__S|T%1?s'+讦TlMzkwڥbƍx}*-d׻f*n VFݛ($ğ;Gb%NG {-A(>2Ly'v'O~Z1IspO}Q_oI{D'aF;}?In_ O=r!S-XVk҄ݽ,({%Pon- O﬛RS`R FþeE!whU%7QTWOu=(:=P0n=q J}!O ,GN,vhW'v\xuRЎ[)6nVIrS3fN[+d-'JQ|m'2{(A1W7i>uim&̣dn%`_:gsW ..-hJ~<8aBv)/Y' rn~8f}b,@OEaRbsC_ y4L+z\OrV϶X=ͥd^{`l@?;y_7Y Fˣ}G.رK%YB_W?7 FZ}b9J<H͉Ečk (}~s5PiξFq EVt-eJmqE F})=6m:y-2Bieӥk~dõϟ1T⮑WŶ}QCqڦ+ v }eDi G/\b>ϑ?v{CW.QnM5^6L8$W  5H$vKצ/^[N#gi]ۗ3??dT2չ߀#M,r)a+? XS[(RC ,b;~r[yS4h2"LUŲW??ٙ@D'f~)tY5Q>SG]D6uoui;]5<zoߖ*@۷9Q)}g%w.>ĘfntIi<m]~SPL{V?&,U nZ{KxIy3u0+dتz>KҨ]i/FIPm5P57MSYmvڽ~SJO=nh:\x(E?:affuO>hS]h#dZޗ}%;S ȷ U ZUB ccMGn̰vD/sG GNMJ\6sTXoP`X0k+3ے-fןʪ* 208N ivźs;(Q h~/8;vJ-p |5]кY\N%ewd(^p  (cӾM/wSټv4liDnG-!*ba?aPyX?C h˻>t'kQ҉ĮWo{">T(J. A;}:g`XF^J7וy'ϼmR\: 9z4/Ɨo8 0#wSn3,Z C8% aҗZ7 Zr)Zz>}& w K }z%M''֯=B[XQPԍxn#^# 5,ړ6&qARP:0ccf<&W}o+[.oj P8#=FCk?~ÂErџr4yp 5afhiꚥ]>{M{HN闟ONmW_>+á/Jtck@9 \P~e,4⫹/U҄#>: Μ霐sd &p7Ew$<`ūW(avˁJ=xؘ5&ִֿB#Vgu@N}&&IMW--k1vjP'$>s+:$3T=GqVa21Byh"ﮠq9:Ȥ M=j&5g]ÐAF#y J Ƣ=PN35u8` J|r]T&mr( D;sŹV> `7ơ[( ~3 'PjAj7_02C(=h;V^|Z۬z+|oK%į8~ѳ4ri# c3l\#:t%CrtͤGY6`Klp6w5+M0!Gniصx7Ѡ3 _Z ȝŪ]abl gX w=~:ss1`J}:L-ŭ|&+q -=tmä,kr@ނ:x#kwkϱ`:)z@mxʴPf[omkLf3YA 8uדl7XoO>̠Y~/Bm1(2O=Μ2cxf_z ڴbY~3!PjGpClC`:D&dk# jŘۧLAqm^F S<ݍ @xq!ryN/H6XN_CjJZjL@ՀM'p ]^ B`k\$3T`XheI^υ6EtR_iPu\!M7֑Mu8T;c9i&h76 uNH(6A,ذ(VXpD+AnQ08|wG,77jCcPⲪ8.º 0vXzo͂.^ީт%vjvv.G"UHBzna'Q|"5)I<6jeWZ2A"1o Av 0=?PEo@X[v{/P1>3}ܦ},.ֲHMvz<@P ɳ-IjL- 趜kypkwiEB1[db&.Lh!"}}xwJwhthRĒw<2F OU0K4mR^AnH'vľ^ \jQp -|tp"Ztl -UrEmO L$қeN#)C|pB&ce7GL!f͇q?^ǵkW/UUu{봱3Æ6"G<,.! xo h˃[yMن-2djz*&?`^EyZJ8 u47opO.\~\f؝ 05@<ǫm3Z(vVYD t;/eM1qaņK 5>1ő|7c3Gʳ?3ę3( o=t MPlGl1r*8r !ӏ־I+D\-& νnp=ese.D[ ӝc<'<\@(%˙đO.yR s:N<"qkRH 8yFo?diم'>L eWknGQ@~NNϘ xmy4yfSKln+`%m`Zܸ9Z]Z<6o*7Ě.ۆo7xqlPɚA m!}*!Mf$(fiNv31TZCg(&SsGwoH)H CjGa ! WEǝy;wϻ<U>K޼e_%ʳkՉp 3 .ё$ ȡs7˵7$Njfvt0) Ua` ̪ |ȫg>ۘm˽k/ėfqLֻ9^QG6ePɦC4Dw+K_\ť)1Pg۲ް|we]%pDj~H‰)71(mbc ovPܩ WRI`G]0!N?T֪_B3o?b86s`W:QHIv^1A?WNԾ ^﬿sd/8h)4\\dK._UZzȲ̦өX0 p%շ0*v|0WHG^ JS<2斅pOYqZ-xo0s6\WjR{zPm4&TS^ vpGo,w=|y.b')zJP7 w"v|o/{> _1+^z*&p9 Wx`\Ӎw +0}QÃXt+`XfojdYlKV\0L`(UC˃h~X! R-ld ?dpz7P#p/F,1W7'zA Xw!qwMKq]n xKNuN ~ݽpNko'QV &gR߻)M AQnL-/;P#J%Cb$(3;Iu+`PhLzjTtUه_9r)ȁc#nFc5.,*oŵ7`jSvwy웓|^P8!Ǒܦ ×eoق["7_fGYXoQn 6;"Gvfl;4 ?SNqHz3l+E^|<w3۰(~{🯦ͧ#1#!%ɸ Tv7UZV;(7df8Nȅ-?R tk|_^( 츒zR:UFkFr@/7x4kp%A S` ^o Qy_ 8N  ^0~xi1}({+ϲYOk/ lyܓNr4o%[5]9a Z㰝Μ7%yv&a eͺu[ g`uQpxƳXN)$fưn ݆ݪ~Μ+@ٷ#" ; 6Mp-O:=F9UJPt6fh9;04%01UW֕#?7g؉Ћnn"h>5;~hNN:Ei:.Gy1B Wiw]'oHϽ+.VwVU?`Bb.?p"î=M@Ѧ>z7[!187yV\wόam<MIybfxїo_DQ.Čŋw2lLLwFDˉb.NljF/.{gܢh?aCdt4r6@֧6;䌘!W[L<6Aj Zr7nةD,dvc^Mk3o CnR-h$f2 74REbFrl+El;j#  ѐ-ݻ7zx0>bVA6c- Ώ'9:`AaXIlv(v[h ۴leT<BMGEB!GO:Ք ]\գ㡃c웭ϥ5fYiS-4@7 £ um}kᱦF%[!LzU Mm_Ş6qxX~6g9Q`! Gd#]2'ٺ+%t¿@YN0'CboV(|"-F)SM z!S*u\/5`eEqJt(6шEz(o,?ׇ`4%'9rˬeM77H/[(͎@cɥ ` Ww&56| B{t\FzEvG1CYsýdy%~kBsl\_lήR߰F1ŗ~9lQ8II- ˲cQʴN+LHy~Da]H<εHV\G//@޶4JC]-7`SLCKd?qβmK:y|gou`5O_B<m/7Srg޶¾ >z.EI(.0s7|W MŒȐ u,3T;'po=L.OQ~f/D&HӍd3 ,q1ܻ׷W[|MͥB}߂&C\@e3;!(xIWp?+G5{tpUIN X=!|Ki#+;r;4൲y>q/oSӧEXupt֍$=ɱrɜGaW[Ȝ%_@l,nv 9>1h>bZ<,=l-ص?u~t/+im|ʃK-!N Eb3,\Qo\?1;u &]bG)PeKa [:,X٪0I<ц+CVւMj\xE:q5!I`KG.ZfX譲ѬPf^ ' h,t*`T!;!H#FzE‰a51"ATKebjڂBm6m-= =;}~(~d07 {r걷Wp'^?]Ε'LedTR:i&Xxƕvs*YPfϷ*(2o7_'x!é GKqx.-= faٴH $m*4xsIaj?x׹SA*C2_]yH(ԝs*$D. K\sA7S_-ױ̽~IbDT]g701)Θ[wPcxD6@K**KDZ0ZI5wgk0DiK.VWXF*[DR,An -Xw.\) ,;+( 9sl cPˏ;zˏ<{T Ba2ɽQyA% w].R\m*^n+ZZ`5Д"`CHjtsΔI.{ИۇudPN.q̲[Yb_w^Emp6,cB`M_dl,;S~~Au#f[v~Oi EpsE5 y$Z!8D<ܡaW ]=.5 NJRliǵ :ύݔ_?^abbp26×FTa%_>$y˿[EEb-\)[2i9&犽j0dƪ#Gq ~6JN:[rX"Hm,T}Vb0QFLtA= O brT4}N2y5YoF1r pO߰/<'[;\"nB/8ƭ3`D1R|nJ }"ZTi!槭G ^a=<5yuρ]%Df" AmMU@ɴ(fS 08f2 =pZn,Ď*􂐼rfa! %,IR"nǨ,p˩iqO] /D;auyH?!A ޴FE6^17z /=Xw\)Sv<-BXDw4fYB24$22m&T ` * (49B3eQgA1-9. Saa!j9G}Bpgy̢$b Bݣ:~ՓU HMک 7ۆOWVO`G&2:Q!50+1csb(>KOpܿ'2H; ky abIO3Іu!=jIWCV1YI aq6+mm$=cTc* o벹R0AK?ƍ2C7mzzՔˡ8Į(Fâ2.C$OUm@5e/43fq ;X (kQG4+آ ;Uޫ6ny8(O3<_,)Ҭo* H vGzKG*F; ׷,fQ^hP軸D*j`S#(4&N+ ʴrCưrzz͈TE E>z)iB<X&!!#<6~ƗA7l2jsy{7^k` @!4)XhoHl 24 -_Js{K35+&Hn$k(^;I.6Jv d g%qp90#F˦D6> "LLM՗T$-24 ٍ0Ņv buisxh=MV^6Iw=2h gڗkMgle 77_ӌJ+_=;gIAl<@5_|Xj  wΫŁWO\tF鷰Ii: q ]m9aPv!pU VgZVZ FCø8،0`AJ#kxB_Krȋ0iξZC7nܓ,2<3ӿYFpC:ޠ6ʀ'GG]z)tI'# 6ߡ'n\Mz=7݈DK 3vїK'eXOGn38Qt\b}8SP!Z.G#F&+½3 \%V(>[C5色![ HdjEcYk;2+b.e[Mqњ N+IstUi)pN.U:N6nY qNU+ǤUMdLVJ1<5FQi#cFi+f.{d,k 8E+` gSh$u$ \$*457-Ρ̍Qn۹bV} PFc(W ۄhI]uڪT~B5hLmgTR)Q-]/+dKK' cSH:f0$ N1p(Gncp=@Ҥьn3ֈagd)ZQڇaau I8RD&\QECh`>M'-6dǦ^VDb̠aJWFt9Z75c`TzTt o6@uf"5S ecLK=$#DX=' ڮ +#? J9b (z n ӱzERD玢ڂИ4}g45 dиI)*HPxvNc!lӖ3INnЁ hnZ"rGwȯd5IR޵ٔ΁L)C1Al@&K f I%5ɑd";L*`*^f qEJwև~D/8 J*0<zC4%dEe^mtSEKƉ E\7>Ds2W"L(zY0t<dž4qc$>;췰cT3GT LuדNߙ$۵&*t.>`\#qMFC!z/⓰nS/!8#uTFtFx! {VfX[􎑰Q 7 +! c'*۲b P-G̕ep(|<)f͜<*%xUB];LR<>D/ Dba0|mT ^t)><pT9}`HWsc덽LM(fG:HPX[(ZcGd52KmJkºm.u@PԠOSYFR l\v^7VXгÜsGt-9PM oH-˙IbY+_Bbd(wx/^J<7% FAv%|k{Vq}pAGQn hMm&Ρ/΁@b @iXl)c^ :@X &LJX+MG j2YRq IGZ֡v ׫dXGZCuz+b&' &4 RiSnQgҋ,IߵU8$ccqF/`F1%L;2yNS@ 9=4!^jyGOxli֏NvQuOOuci)-S jDj*h|f~vY;lhs)LALX Q +T?O+6lؐcdvGZ:zb 4R j o kLe5M4e4$&IØ.WDzYFf)dq\OBm,eT᪫R' M$ɸF%V4jq } &k1~R& .'_l lgt9&N9햓"r9C$GwXמ(0grbYq+5#i-@h"ۋ_+EՌ?=HX?T q qk f53`z(Xg8$ՀGP~i\TV#Uhn0JzIœ>Np`#$8mwnQz`}%6 5 jwwԏ9Vs`RD[,=<f6XGhy(L̘H9gyp񠳐PR Bqu-ܻSgQk@\K UҰ.!IpZ u ʢKlfȬkH7ʱQ6LS;'-,mqM t'0:tCiWA¾Ьlgve(Qn30fK&alodC1S'+z.ZAikU)'b䪜[*z]8R)KX6w':#Àg`; F[ ]8>c:;SYP`À1tGj9&(W1yifQAZ/qg'[ >Yup}bYN.6POiױ^ 0.%g+ili!7@֩= 8D Yӊ!H m1.Yϥ\jy s}Džx%@`b#F[]&|W͂:jMkl&ԍtUTHTvL­, T(h)C]:&"~Zg|Z;@Zav\K -;\dGP7o&9P@p8*=oStN<~+ .+bm )Faş{W|lmF'1  o`"$ QI8aI3-[ss 1C KNPtj`1hUرAJphjFA(ǗV gZ[ɹG6팠g&s|z!_3d7*,Ej&TS+0:56@C]\+[{@;D(~ Lj`c:ni\|eF$N 9jݵt&!D k\x s%hx!zc ͩ7>&Lƭn{ G;:$~'Cu_QNp˜;b -vj,ZE HH`&({\S2#BߊX!]~)xH9*UРlFs77]䤅Npi=#Ub lɫgo+-!kEm= ԉOD@(3~́yLiXeI!c<G{iG^=vgWh]QN ө }煁b7螟o;'vTQ^{Ʀ[dεϐ .b MwDR8oyk?3"YBb;, ?h]Y cͮ_6G+gzϿ%^ndxzH䑠XƋu̮>]G]H|܉,n/ܴdzU"U[ [qAz=C j/>"r_$u.^:˪n !!;8@ w ݲz2gk_AFq]z;Yg8j&f:~ɸ_OFMVdr(Y2Ve[FGzne xc'Ft?A~L@yQ7jCHp]$q]]|*+}2Mȡ01!WCɑ`LZq&ULg ua0@? NHU4a&̞,x4"ŜTv<)eE3R9Q{FYٳQ '{R @q%'ظ(`LԶ;wkEԭp:26tle6@P8|:Fٱf9 ~gW`WqJmK0 7ڏ:}X9V4#`SwZq&ohxY"/ؘ5ӿ-E^#(8W;=hpQ191lmeflcK'MeXCi8:vїұ霒$ #!1nb"cƆm;@8crZ '0jU ͠ o0r+˚:Ϣۇ_uJշY~ҖV? ؋[cUP]y[ '@'-7IQ.y o oǎHrjg<9GZQ;֯}"%;oKVxpƤG7lHrc؈dZh-w8I䛲hr]g7!ôPݷ69ynKelUDqB"CWdwC+9$&mZ+5`W-jZ2ηQ HLcM1!ᙵ.6$9QsHvqc8OIQkF9зS[q^h ykPN,jdfDZYu*p!FUOO2(|v(7yޜTܼo78/pg66Ŧp_衤&{M#2D$ X2w/{̭w&HntvG, :)v]F@Gk0MIa `'k0릌=}/Nܴ;Jr{}w*ϾG?0[n.;::"o?8CQGK m>KG[D6 Ւ>tahLGۏmƀ?<,g:FzPri(& "ȎO|Gm9WD;MoVax߯Eq['Iߛ-nʫZ3w{Ov R9NZ>+ώ`RRLT@\۷iˆT![U@[b91ŌU1WA'4^{;6>/Ib,ߕgmFs;@܃wNg,Gś u]U;2uGI5C|\KY%?EX t(M0'pK58zCu,~L5)?ϕ9 gzS!@& r,$]I)Tv*+f|YDԡ`l"99w`S]eqRf`/Ű+x `- 23xQVgэLg':C]Œn/4ĉ3UӆQ](N?]c3Dl`.|q;5} KKg i64i 16!Mxd&ҍ] ސosBJc#᙭ll&lY5 =b@gK * $TR4.]4>ޝP?Bcm|^9O4t_(|~{!gGBN¡y_t/TUK?O5ϗ^'4$>{ލ~7ѯ-ؼ[[^%?-D#]YƏz2O7͖žoâgXmv2v' xm@*Es!Js'a"ٍ|g)^U幯~.N/CJ -ټ8Me((8K3SR|{pXBj<!=GS6mw=9־~&y!X54UJe5E&OF;b;J̋$?벽!C&fY#yIFB]%3bM/W&N se/Şݫ?@{ r,!@q?9x-n&{^9̄$GF4/3#@DI7t(֣›jIP#܎2-`6 ǥRڙi&eX$Cp1Tf%4>oK{ތ k0oWF187037ol8kXD oNԶ>n7^RvC6@xh Y(@[+͏ꭹuVm'g'i?]_$mQvl:~K\_7r7|qVYg7yQ$z( ݦ֛ޚvb FqNAyFEh&@w\-^8;jekDna"ѯ&5@=R{A]D2x>vbjw&KHLψLq6,߮ GT2٣?/?d^㈺R"4e*'逈/vE4uTFej^0޲г[/$FLC7+̡GD=ђr%e5z~GΡV?0fOʒfVlm߳Ƣ砾f޿(˲cYK4{!wepM\N9Hf^/fqCAJ5rXM%z2=JސdtFOf]S"pHyYATXl@uѮS@´B>==?.<;HH*b0{Ŋn嘎,Wwڮ5Ʌǣި 8K.1|(O 0,֨2BN#F?6vVtpaBp:ȝ;N.9/rjn1, a;5K!CtEYBFuMWZʺXPq}uxkPc:"5r=8_2ٛ"۠M{ _{ƞN$/9ԁ Lyiǭ,!GcWR_W<],$oJ< VEv#Lʪs5yi _>@Nar.( jjg}r:Geτnp[#CIЙr!iM!_v=5bC]k2 TG\dV2Wo_wq |W﹈^}S@Ĉ0we}*049oմJ޹l@셀ȓYYƄ@7BBUkV@u02iOK}6kzΥľ#:-.Mwf31Oc ?ƞ635|ǙEV`#'^;U+Bb,L-6Znc7yqVWu1Ln1NlYD+ZPg L%F9d ~!8xDq0V7ʴ2@r@-zGTTM2 TvW\W+n5yAQfh,Zd~e,4QƃL˥i5̍ƖCyk2wS]Wij<᦬_0+W]SwdM[k?x N=G)IAuc{ƻy6+\`'8ϭ$g^qgwŞyL0p[48xFj0*(RT|0XCZ7oxv. ؊͟ɰ0<6{!`8È(CK7 'WI]ѦPꀭd79!|޴E`9vd&l_'sq1?)Z(umt~0ј?]])k[N8Ppfebn^Bt_=1UW]2 W(1 { F, 8}r-J9x& X$++&|<+coBR7NN{2gTfoqI1<+{A?a=ԧ+( n%^mڝ6 C`1Hp|%Qnsv ,.j0pNOQ)Ly & !qK@.W ﭶJt$SnaQΦ9lJl#hw԰̒7eG=plK38-t\|v$IrJWe|+>_{D:;pJY23Kj ;Gk7uyT+@$.,dڤU.㍗_rKta???88KOΖk3gG0seww3bE`,vч@Q*^ƴg/Ͻ9?7[_n1G$Kf#85[HѝԂUJ寽+ห]ч9=)~Qo{z= xb)]~ X*Ȏ@Mz̓{CIt r{2l}8$4cz4˜(zG9"_,Rc'Ʊ_,;`VWI5X nV[;UPſ.TO?<;w,??&#=:Zߏ%} 6<*7`@Ҭ>j*kFN뜪WM9mS\LldmX \ e+ hLJ3rdoDzӫzDmg\23ט+K؎ Q[܀:* n+^l}\ ݿ.4k М뀛{P h}Y >RW"T?/a 2&v)"`irO1ͷ;&K!E#$o%.\M~"3xPz.eWҸj6S*;!>_;b)» jgNz6NZ΁lݙ,ٱ3OfƠp!KG&[_݄?GT~0U~1 N=d}0/L;|"*?niVѫv݃i6{ É;D8I0/CuԦƎ4_{ZAd6'Ciu,%MVJZbwzi`lkFGMȠ8ioHwh *gMf$ Ο; ~Bߓ_mhE }~篬_O[}p%~zu8cLH@]k]F D^$Ɖ#Լ׷U/-!*S@j^5&rѳ$_˿bop%j*6DH]pV=^uն41!c1W V9gSP{][{ pSZ(;vJ_'s s|C飒t 8=R@CjDڮ*OKXz/.uﶔy%WWT$װj[TjQƴ *ZI(p{|`Ɣp6O> ZcR,\dCn/+J , P, JAE1m%}hn6[DA}GyN zVo_VyQ-F4\q7ލh/+yJZk{4r柿k2u9d}Jqykҡv,׹)hf;.{htWL(W.ERzg؆%SĵW/_:YGη+c4 -̡LKktp: =q+4,7Gg`U/!@g{}#S*T_!@ŁF2͍.̳MLt7ccцq&\T|mk ҍ2@\ށHp6Ż d@h9Ԙ5_;h׏]y4]ZD/Y k4=7%Ab7l#z VL1O*ډ^A^J C+QInHѩ,)&b7Yx2b;(JuΑZ5][scܶDɐv1m g QJ!V2> k σR& O0m5aRvt8v$3^)~jx_ dE6AZ31H?nveM|#GO__NEL5[kbA>윸`y]{}>BFߋN2JZ]k g(B6(=)I6㜊W 7`HYna)dm8WCpo~wv]Dx+f~OߩVy?w?:XUv1g $.-k].KʿLKbevŧgݰ TYDN `r#xX/:ݔKBU֓}z.5w<4(?x*inmt?cر3hIbv'5po4VXhdM µCT)L [f Zsҭ5k?qV_D3gԃO^g_sa V.7~q6l.X9@UeE~_֣_zxָBo*0)f.qK6@̕0,;5)(&<֪i߼t`rbt[B\Qvhϖb2N)`6N'sQD<(PPh>{r719|b h[ "n5͇ʽek6`1y,NGGn}a!r~W>[Z,3|nBkj.tgwKTWMafE;!T3fT=|Io"EHuyCjc 1js or-gXfX%؂HP}NX/`BIt{б~PI?51Wvu9Aes, 3'ZҞˊa VrPH*}MѢ4n*p%тnYWJݠZ;p⃔:)⩚j9-ߠxuuzU픉`UކGod&cBV\D8J 0&>ZGDWeĀ 0Uq׎ANm:b¬f`wDB̬G :nh9BJ=*7EIa6l3yĀ! k6-ZInD_࿆Yd_?_/>z4uGg*LGwhm2CKBj$Xl@r]!%">ój4NWrR˵_bj==fQJRx1sw Z^8 ߷]R",pUVQB7 ADa ܵs$U= _ђf[NFӘl0R~c(P ,:Bj8w1lfQۦxnMSpSY5$vhAm _v)YOa@ڸ>}kZ*)ncithӢB&wbKOy hVLY+ŵUyPű)@ ReyuM2 \Vrm(I _MJMu/{J1VvM"Kݡz%uv0kBR cyׯDPȽԕ\(Jԝg൫T88 g6?+򦓻}X z .S?|r55WoИ_W%o#N{//VOV%iƂ,=P8S%}ļ_~%3u-%OpCL&![Қ-F rԁ`͜瀻isۼ_wB*[wn812ϐ;^du8?A618c)#kh E Ε=\KxVE\ՂW>!B/x<!- Ͱy<́6-vۮ+܅U{AMn9.6䨉K0u)2XU` "HF U4opBDJ- >fP~&Rj~)3CN8HCNtv/[{zCC Il~uO]`Ob_mhUw9HfPH ߢ"ai) _@I}ATRUy;9E-?y"e۟li,@H~O de SS?Y9Hf&M5Ha1|'`_4;WV0q\LMv{~je3vUA zv>^䱕6>3z(7XУtm GsۢzuB#7/5胊j8F{i*.+o <_: 6 _y-q}^8:g*Qw,ΧRڦkyMD=M\i<>X@ n,͍NDqB‹^N OL `֡ru}xbWkiBJӎ/CՋ (t_ ؋z); ޿ӇIzwY *^\X1k7OHr6[cY(Kh8(-X{`{.q؜{%¤0 . Bi _:֝q"K;2ۓOdrg[+dmIss*P| . ~b*b[|`tჩµ`3|3p<ԕM8Qu΂'>o;eP sL W,?שʥ LOUh¦<Eдyů Lq(7"+?:(ӝ&#04[eMTP8;-L9["TDGs3:cQZĜ\?z ê#6p k!//(@jaj^ߎֆtZ)JO@'*>E;'c:,q;P8PW כg :*p."s{&P-<}A\a%: mhSͮXWt[^|O?<9̙,s;ro+&lCv6ܟ;vx3=W|;(σJԍRB%=7TA.k)xa8Zp閲[SeՇ 5t\xz  Z:*Ro\$[aM_hv0U wCrRiPLY T@W>rꈶ&K.WqJ ЎV\{[[:;d}7U`uP|L5b-rX6>#|՝Q* >Q0۸6Nuov`('`K,+2TQh%'%]E{ay|ǵ#F o9HInvc@IKv`6f8GS<7"u;,9zs_ǫUo_\N6eo*Ab^;zjnoSX.ζZ<e_(cl˯m |jPT!=(NK?Nb%y}]QgVR4XYy_{LJ  A3S:?5;. ܖhfYn@ 4F 9PiY$S"ZLU|Q Vk$ś0Cg.ȳw ɳk0%Ǧnt|v^t+[x}J*-C0n(.39~Xq(NtXlTW|x1o(AA;j[\cFG* . t9At'u#@e1y1[KzmhK5&ޒ@=uukqOaO]~ߍBd87$ߌy GXj3xTLr3ix6# vcT Gbu sNfTZVM@۹B,)1';x. `'Ɣ|=Z'LAtTpTBRfnNoJ+ yb]S۹S6*8FQцPXCնU7xb~b`??JݭiW(P 7b 4rI'\Ac#CmDUQNv}DT1 &D&F3y/PD2}$x\Zi3V1(WZ~$!ݍb( .F%t>su?)*+aa|PڿHP|D?JoM'6N//G{{Ȋ%2Z.`.(;'ah9UdҜD)nu3]2'(ٽx 9n-:54[ ~C8nL@X%vARU\&+B`Qgj jpa#BY$80utv=xVYPo ;=}-JGh3rIr *mrp[y]\ե_$Mۆf_NJ&?,؜yAlvxFTjIecJ!A>[h&RU˲LJf'lѐ\cS˹G+=حe))JxCZׅl%CzޝYxGSw?>syt`#5Soc:)1m.Ɏ,5:tLr&u 4̊? $M,.8GW?1K݊Qu@FB0tX[Ai'{!}N2LaWSmPp| y*_Goο4 N|T23n|n~SO dގ0]^SF%eTZmա{[)1 j˯e9Kv125`WHC)h++3 |dP(AS4\}Nn,Dr3 tОM|$(קY:Bnow8W|Dp*=)7鹩sO!kಹtgOsOĀe!q+wA) mI>m$aojOV ,;y^r i0suB7lx"oCLDN+bk ;S~|AZ`ce/N,vj_},;sVU;Z`憐&ŽRoo")+{NG ;X}0X,.{oN]x}hp+e/?DZ܆n k~rWWw5ʿWvN[)ᓷ vg |3p~HbPWW|} &kOVH˰iv!OZ`KٶUb>xRYJSj8k7|eY+}ucqrh/FbL@N˿N}0cKcfz vnc?n%A&׉ !_nc[Ǡݻ7~!\cg& ~zZ?ukR EKEQ;{943[bgTM D`S'"ozBLo׭Ͱ Cc[OkxY!.w_@\x>&*{7-wKkSi5H)Yv9/Ȓ}!w9H8$H-VjeA}''Le_&l#2opogt%#l^?ߓLN/Tef& nH[DlN&ŀ?,y,"~yHpĢ(` f1OqP?Q :cy54+r둳2O'LT$8yv K;+1lC+ `!a[O~- Eai%w~ǡl9T [,P'Υ3pc6!fv!l\Rd@# "!R -N >gm@z\[y`Y(Q'2@!,k⊊Wm{{̑͞ޜepwyJ7jD8 ӟH6%A\O H F1l"/N `E#=bc DdrO4X20rb7bpFduu9ϞEoE/}3},6Kl Q8dQy\@96{Id0c%:ѵ%U۰  BfQN2L6`H@Â?a!cvUdp׉B>ޝΘ k'e :&jNnrR\Xnp\9Q3ޚDv{)Zj;9(I֪D1lB_F4d(~#s] >~lvn b:/7E,+0-LW SGLyDY(pFƷMoi{ΆGNx޹S9i~WڶaƤ<.2 Pᶼ-Ck7Ϳ*i ~~/0}P|xs;)|;D@e"sF23XK rzs|(bI&ӝ+tZ哙A?W7M3oG^œ/ k cPJ5F-K]v ;Lއhћcr~^a}} ۇDjd(Sx?N v9T~敳K H@ .[L;׎]~~WJqKl*)j\HpZu=š$ŏ-bT̤ڡB<"GK="ff2] b a_#Rp˨ϱ[Owc vaΊN;70?*`n,%d~E}w >{k @38 Qj\Q41Y p}+Dۃ ?F}I})n,'> Y(ڲ߄ z2mI;Orf3Bp/؃H[a)fprW(& &GW*ڛEw2ÁT} nDBbj-1: +mTZՌE6:;[52eTo6FhqUˎ:'Gq>Eу.-:J>T3 u bzʮ4ӿA_ԃf?H d(k͸['=2eoM緯?-42?v7Woa0>'j7mNX:O}m6G_HǢKwmN ]btv(+coi&t~J;a!Gs7z  wn(dO ] YQ㝴" @BùYcRڋ?bm^ژLyYvQ'ytIr2F!{#i8*c$ PYً[gdM.2JЧOj#~TG :㺅adUoY,-p'`=<8iRT~+ hy!Dq8MWs~ ݿ˨vbECfO(|Hm_`|@ddKۅZ;g1tf>4 HU7(|%֗hlhkuO":ڻ9HfgOۛ=(t^҉gX<ѥDbc0%]H_Y}@Csbɣgs3$`(Xȳc>P#"ho};=vx&kͦ} sy멮P(4|%(NbW f<(xf2ҦE/Eu/s&.j23I>S&/(W xT ?DhQL ngYc_M &B 0x۱Uٽ5[Nt^JN7AdhQ4 HW;uHQ̂bE"A~쟪ri0Cq@[ o=py ]3}úY~aZZgPf(1?-F1Fz*/$x>+ldœsQ?&б}_}~VL(heE/2D~j{1Lg:WH¯YXhjn|Co,o}KT1ь7u{/<.˯ŌYDO>ٴc wݩrc vRǣ =]O??ǧFFFn{$[ΥfKȪ7̜k&QQz'O8 &?Ur~PTHQ~aG%޷ S${嫹<WUEHJx_ +~պ֋B4{`0~[{(0.4Bw1⯻t\iP_(V1e ~~?^O~9ד;K?wr[DI~K"Gi_٢v>L[4b@p^\u%F?Ni)_Le;j75jEZ)4p#9{ria cTj]ceQ>jE Ml(УeA`;s\uj /mug L"E!@+a4+}r1+,1D&EŻUDo?>x+HV]q)"ch#Y6:,Zjbm @\i+֜Tq!Ew=- ?ndl)w^ W|%/iWR_%;.=@/_Cw#Cq3@YzZRX:V!+P@IY|Vm`v_QYBKJ"5F+e zfQn)",L91' >c<˟h_e8s, ˅!ȟEb;3CMϥ-|^h7ۃ8.@E:]IcǬ(#x(/=kGgp{þ 3EkpI Ǫ3tZ3v+n 4<8DȌzc,{T¯&F{H]݁Os ߑNK}a[W_շ1,ӘKasb*N FwEx$> &CCZJ ϒ<0X=ze0Qr&2@§xlo >έWϑJ*BTh#n)$r oyN>߆0w}W-*_2"ދc~|y4>>&3.yq  +_j1[B uEvUH(xSu1rhkк}Wz>#U~/8~slSaϭ9_>QBv:9VyzLhT3F;23.P; ࣉo߾>~@l"F1kE㎡ڮ<{/ ݻdLis΁M?wen= vͳ6&xӮ6Pԁ]΂;[O{?u zmtNدkGBLֵ(GvJ4g*7W 1bOpQAc*RΦKzisv05fL%X&-8n(oԤ&\kd6.8ruY9dcEzkxGdQg!;nΈ d1+ Gū/UX mRX t$"aw@o,2PMNzΔU_~YۮP4hLW#D'! $tTmg.={AFg~x&9)tMUz$wT:u ?Fl^|Aă{ Pr"iz;b hAa] hQx<tC؏榬!htz&|,07fwlL0Ivuqex~]zof k}lL:>/v?:1[}f'luR}) Ҿ`mTi6^F!|Ae~iy.7|/_qŶ.}]Uˇ]o8[eXi\,Y"ns<5/2.+'2=~F6,:'A(G_f g=Zkweq3y˗>/*^nsq r[Pғݻj4#j.:څr|8GM-ڵ#~*i~Ӳe&o;'"_\C2X)`@:fkCjP]K815;Mߏ0g9.B7ѨHEm q%DtKԜͻ7iݎ{6mLy lWJ,6/* [09Jj襮IhMs&9?2"jF:q~ׇkIK@BF<*ݛrț b#R23aDѦrB>5GͭSw߳'=_i%?>{:d ;6qȐqM#6#UavG񪲋֠?;b8:wEs ,h3iGb3'SЯEJ BJ,c?؛t~|>i*IR=WzWO@ /J(@*@OL6bEBA9Uּ1nٻVeBn'|dۉ_a /-c ê֔߈ ZLKl>vb/Mg([Ħ o(Sqݛ؋9[3xet2Dq?P;"?j?,iIT~2\ƫRd3%`Y[\=]x5+sh nYCCƖzǓa6+f?mX?P⑗_Zy\CLIXg]9H楡K8^6ȶH^mVHHW{ɡH<H7Ue^f&R(q:53;8`*f:/8goӭ^ڽE$㽂vq쪳̒d 8% ԶݾzRReDWM 6nâ*zfp)=-h\ (u_熄^䙟ս. l\쳷oCRr\} '豅)?ldEp,kAQ+x ήF-Gg?<[>y Ou᳷IN Ή޻q-7dĄ?6#c (ʢt+FTyoCדgׂafg O#gި&['>Gř\4O+?e+3maE#2=۱!}ӲGK36FmK#,Jy(+gN@ğ.+%lbbb_۱7L%ax+3P;xShy5Sx;˾~ mx;(.i<_mnO3bvQBB6\i`ܹ; A%ׇ<:]bϑ˂zcf2nu]84`kA̱8gZ1ϭ BAL33wCy#BlNhE{ӯɍ{5zK= 8;;˻ZV̲4PJSHJ_6as( l1ӈafIa,tIx̹xτI,nZ\|'~坪R`'0}T?|v;sضFFw1y\vDO@B[cr=7D}[/lM[ ]7g^bVX2a x"YHbet]]a[xkQOoOa "Hd״yTo3~j), DHiRV? #&!FI#BG_|=EE~Ccًvp>WD̍e[_=qU;x N ~bހS>/v_(H(u gwZ>"FTIZ27 VW\ks$'BnX "lO86]("swwj|D> a¨ of-;iīy`UmǠSZc>Cn0ҿ {X^,$ [t5Ky_;D~SzE^( K6s&z)g-^D(ϧW]28o. |Jӏ;qqo=NBMtq ږ_F&!#uAI_/\~GCL~@L] mҌ-(EK**ts 1QfbݨHX]UKQ*y%=y Po bOkHo:=μJm[umGt>i&5ԅU]EqӖMOJD15c|ʉFڣ=V{+kKͧ .TP*T2AkZk&}nZLO/8lrZ3.Ϝ+%nIӋa >|qwWյ2'3="g't$!ggnN𷍊V0l;-ig7,J_?Y8~ܑ]u;;lZ$m](=ux1Qw& {e APCX|%\`S˹]~sRS,!8qCX̷}>Aؘ<?9WKh["W~iJQ5PYK~MMqS^7ٰI%?0M.. O?kZKOFjMtP%2;9»F[aϗ?+_"Ï)륣 QkpijJߣOH?T| 6?gVc"OX{XzǾ0㹛VtCDv*mݾr6]u>{heJK(W+'lwB= /PI鐏bjrzI%6I%,dC_5z"lȦW[}͙1/{+vrӉ"9l QHEO:12Goγ؜o~ug:txGC/{ fd2 k\)WCwY24ahOEx lF|g.~r+$@'dp0#smhzWbf?=PkhZ#1 y6ikN(=Q>ymAPO Bo.bjJ5v\A[=T[u;Q;%|MriڳIͽVLHD<ӞL@dVyiN'cipe̽sIL$tDi~?Aй`#Haw/ |R'EN7гrPPHv6eՏ%|>>_tJ'R0!'+yU0t}Ѫe@]$sX 02d3]Y< wb>pa<U;8-HLH!w5&Oe#1uR?V|iY\XN_o]:\|>,6+yB6a{Oؐ ِCe۳6 +`ӓfxLng+d=tXq0p&5G'D r(lꃨ&F</; u~ľ~$ {mX\~]s ض<<+ZItť/J.suI %}vpeӲo8֊j[H  @׋qʅaMaV=uUĿӳMsIӼc? G*+..$vˠ%, c^k ϫ!f2 EpOj'GAKu1(#n)쯏[rX7PwI? jHJ*Cٹ1]𴹸6wn5Gu R`YCaF*^<+j+}ꨨ:vХыX˼G_i֊w6¬2Bv(D8t_T|)Jn 3h+>BH,iIx-h)a"B'G׼?t%rHw+mn8p#a)Ss{\ڶ("W:EEF(UH-N ~Gk֞7CiL|^̿g6;ϑN!std!qQC Xɏ#OVz>n&E:yމ@[ޤǢ90F" <O:UON3սiiA^; CJ88-1tr'\ʟZZ@ުai g oh'gQgec.GqO$]鍅SJǯb>5BUa#P Otmbq yW?0A  p%Yc5 brw9{(jV?E8sVܗP͎;Õ;ub#?ĕWO]g/-$Ov-i]x!r|@! Fvڋ1|_cDfySZ'r~$#K?=26x6[3<ƑW@cp_Ĭ Z55!90Zyqx3o˿ HKg+vtyA$#rcR9NY;wm-ӖQ\v!)=>XuO$|g.Kqch6LW [2}QW\΀.sS'P‚PƷaWKcO>IU-hKnF>|yU^]@߫U7hnDQ0MvQu"O :b gogeU\;HѤEFou_| S /O^>y䲥yiHy>ǡ,\1d '6Ozwe;kkcEҝXkw;{TgWOW)(=vQT+w7H@Eлك =rzc3}.VA0 okUMVT.0 2_N\7\ۧ^d5Z ?! yTOc#[TCg-!{q`呡A3Z쇽āEOaQgBw/Mb~_7?S1 S]}<6uLzrWٷ8e*4NIk5vXI N7yebtvZ(QzSw} B%K^HUG'[0x}EO)!WL.D^_k{(zy74HOe[}^VR,~8AQE0?%&/ n+KaX؛Z'G>'U4U{&+6% $HiKJP>@8Rd5nqmٞ6]yEik35Mc[܀543Cw E<}rb~eQ;i3@/m;-Re}Gjݵl TT]& XKwD&Vox"#;D0~>R~8k0P %8 Z#$A$􋸵e1"3F6u*IeJĆ=&[t~25N׋A iջNe Q5;!q [SvLHpqK/TdO, n\󸥼29QTegF-Ϊ߾>T BB{vTlxx 恅Mi6a^S<(_N~0]Mo3ZA",VпUoz:ߢI{S}%1$_/t*sCf)kUdqH2?Cu qK %]ݳ}JgWzeݩq~7T[]m[7ON$<{j΂AmRLdzr Z_9$tΈ@v'Y'Ml٘̅k鏬&81jq7UN\eʞ}2P̗:{2jAQ(^5+ ! .'yQ5qHTi"29=_`({6(2jW{8njI8ę͈#`hf"6G&qeCueQW#zκnxo'֏hbsw^8^xq&u38q6SBanFsD¯g^y0#V#sj=~T:Q3V6e>\sGFס3bF\ . $۷g27TK[\{-M?)|Ćr'r} zj..|bCP[DTX&oAСi3uIa X>(4Ru#_R7zoO7k4t@*|Շo"v,|2p$IrRTg&7.&Os&H砏t2}Y.Vru'*ͪ@2'x|Y"nA3[eAEVx*JU126ҰVFsf=A%;>\ry2U՗?xwc| {S ۤxffQb!Oű]נE7]vћe-Az+lm,p)Ȑ8| H źHJ1 LD7Rmڰ=hd+$%c mǕx:Q|l,-S! )ޤם*5BTC^2ETbaΡEGN}F͍wKoG F7m`A L&$b(ݯcy b\(! 10uz7^64Xϗd<-ϴ2?.}-;?nL A=cs'; =C.NTf t"i,3mXuӖ-o!%+!;7}QxHsS .gP0j` tdh9"z4+$C4$ʛϒrU`ѓ* t7֬\wnhϔ y"HikZC4CrqJ ˷%&]Pe:׆E{U*4̚ 0{%)Ntz$Gs'ʡK%L4U!'Ю` jADun ')L>k5]b{oKEGmLT!6y!WZNT)! bPىw\ycP7)̈|(~$nqz50m< YP*;}I B5>OL&0XK[ÚBlTȖaԫʾpSWh ]qK#eEx޲9__9~1|l;?"@ Ӹg(& aw AsO3tBjt5.(r'6-D!ؼm9/5edrgȄ2ý !j1j%cEɫYKTFHW/>!k]k 1)Eteh=&j 4̔W p[M<6 ʟ1P6A>lȟcCaxc!Ÿ@xp6Zmwll>+>8PFIcO|pT^us::?V^HK@.rdܿfzٌ0(a3n\ 5p[߭sB?DzHE ?P&`[8@o+Pf1j:_E)b0©x!E^JWN=DP "m_Cg ];vysԃzGl^]۠[_/k 7q8瘩^ 1N蓔lQmkIu"j^>*޼9| ( lAHl~&nL IBX]N4)2괦 @-N0l+ka#W/cQjY6\({8nD_3f_m "=9̘AoޘBr7A"OEQ1bH;A5nWxu vk/doQCOB[t >Z^ԘS li zQGɒ#`A{Zv_r.倜gξ~(m pVYɐ#M8Lj%SesqBtЃ4R=bjyF?+\Fve3iRՠal/z]~1R&{,+(&@2ք]`s*+pDA[b{ +aޥP{2YcV!VrtU񅔌.5?~NJf;oMݒ{|I@0}hΘA %9Wm-d*H]hpM1iH/=l^ܰxʏH+:Z>S7GwX!= {IFOUe ب :d4DtXB9AdV b[QGt_Ŭ>yXqv6Ivo!;Q 嵔z<DZ.>֖"|D4"?#)RJk_=SaMqx3Ɂ/\pg݌W fm ~.ܕ{>'CD??f`~X"͕9 +̮^ rlK%0DzvY42.5qW #WucKZ鹢I @ֻl,dnv:,nO}@(gwEX9I?o1s癡\=kD1ۜ<;G="{M)dM_Fҗ– j5)g6{Y|-ԼaP Bm+{^jOXih{?W+k+\!N"&V|TߚjKH ~xةrRCfo3h鍉ur _m38& Di!t@qHvGVF|_3owƫF!ha;Bk:32F9t0dXuVӭt~fE9 d"A.mI|1#,3aИhڍOUa f3M=8$QJ{Vmt)N|A#&E$-_#ȣ[Ym "f#"Ȱ5vB1<i\ e0%"c]A`9֛- z<~*03-۾]oXIqڑz j]#r$I0˰8/XxZV'X .l f%PD@ ج3_6|t냏4.zi kx0FV51Vq"i.).FزrSq 7g Qnr>]w˅KDEIuSUY?ݰcъdIbZa]ʨn"ORHU5b;KuA2?{R,@e  &*JZ _UHpjXpYZ$ kV5ai$2ST9?e%A՗/7T5܌F <3d\,+0$sᤵLN$t C=R9 ͝놷i}XQ $[2>.%uBQş52 !cH,QAZKbUbTb9hʡ>{{)\c<Z'ϯ7C?TTb}{ž썎(l᢬0fi:*o'+ Uu :Mо$sEϵZ od:=n!BsZJH4 "TN M!>UEDKE,8+QEDR4iCAIו`x\k>U$3[>"8Yi|Nj<}+D$<r{F(}Wwb+w :jd aI;9GQ2Jk {T`̀akF v_]2:R&+R]aC$/t~CHd\[N6LA$_#avOz0~ـCN e~ܼ6iR [ @Q$uJA5E]nx%O}!*nÁ7 'f:`-k&Үգ?o?W[g|yeF>?^<۷{>0Qʳ>2C"bjbPA\Qc:iiz7U)4ҧaֺ,3150/NX5áƘIl"f%Pi܏R!sr8PREԍVF11x0b = Uq;@U=&E2>Z0f3K.^@_cJaL )QdD u(>;[:Sע ܠ51Cϣ A2zQm2GD00(I: x.rZFh6 Y֤]׿wDT7>c gnYrqF" I [2i?CPxniY(|wN~\Q46ՉxU TB< $}fU<2g[ԉ̸֠\Ntt!=rÛP.UȮAf!y(A|iM;K.(0֔1hֽT y\ Ү|1O)sS?]xRruך Dd$H_"yH 2@ȸ8dbv.EJiA[kMwL1?Gqn/jl=Nz M%50W0^ VrAfDYBxi\L6WHܻXR۟&l=5hSoE^L#4;H(PkXD.`^QׅF%*K'$2L,tKC " e?AZ>sA㼉'`~#hQa!Xn{Re^dֆk3К;Fyh ̖e@<6EvUGlOq"릫ܜ76־@DZ?DEaPiZPQ4Hн:S!?ZtnDLMN}UzhmZ?) { viF,fKN;/#/T+MLňqчiΒ1f@WM\8g)t?ٽa%DGʢs83`eE}%@^+{U'qZGI4 cd=<$cv@i$b*_صfc·r3X"E9lFڑW 57kM#x2xV.)r:ݳ^8NR|a`hn(IWP55qRdkGb g[07#sp>;JOT(3p $ ¿FeJk]oZ( cX0.i+N+5{y^ {QbHy=&Ķ{o|1\3ݜN |x69s9yp5Vblʩ  ֈ f7e<4ѱG^PrE^@MtW麊Mǀkq ڦ skAENr^oؙJjvdWfl1j 1Cr>ɥݟ&E<3q媪ݤ|uNZjf;Ԭ5 `IBvSo:H˼!#-ߡjg Ɛjjz5M޶{~ٚf]\Ҋ*c6B^dZN#^78ׅK:)UG{CN]a7R5%l:oYx"11%1EɺsRT@~c$ .}P _VDM$KQ|lYr``fqn 1M%T.{jՍ_R`g`gP̽N9u˟(lAiTyg= k9%#EѴi.0zNSKMQ?ifh e;gr,,gƙ)&4.oa,m7slH꫰}]u D̺{Z>ʴТN9})r}.pmֈ2XkJ':`6zJ}p jЪzڃ\Q|bv `2b탲8"sKtCEG0^?P(}L=FՑ1TzbdI55Y!uÉ}"qhǨL:c՗־٧H[߬^^ H'0V֓3{t^,N1$/{pAdJ8k\ի2mZbO~bPf86,Lެ.z0΍yby!(v[x|I6Pfv2IL5PȾ厈6Z CV`#rs3 /ftg=YES2Zq8xKPc'cfw;RhVoݜ_Y{'#Wq"erK*OO{M,3G >Y-o+@dлdaŵ0GEuG9;88Z|QbGI}X-,Vu<;a*O qkR9[≊xw̃T RAb` 4V\:9茾[+MY"*/uax|~),V`|Q='m]%VP`[)qNZ6=qL7y$c(͊oͰ7 Q2x0ssρ, Y2_#tQ={7\CzMYq٠le&ƎRFpDś 1@&NW20*2Z=j_&.i2R \h[]ƸEӕCt(&8l5c(S>[s}L'uT }.8)7߾T|~~vN笧 ɭ 1C7 N)_i" G( 0c2JŜL K"kWЉQ Hq fP*7 W.Fo$ew_j:WOIYG=޽:[E#`*yz `p悋n Ӝ5G,=WZGu# Dw]G|7{eЈ\h aV`1B85l>\i^B.X&+ Z&B㯿nR.LJDQ._5pL}2kݪXגBݾdN ω4z1/9If*nٝ$4wrEk'O] Q}X}w9]j^)3 `OC~F)!&/ȩh4qA(47ˉ"R]j-tGۛͱywj,YrӖ*U'ynM뿘a |r.L*s"I0&$7#H"Jz5T9[|6~25h^{Mpo $ҼD3*h|/:zQK2y@`^:PRXт icן>8%\,|G;L٤I"C NȉSr5sP9bp7K^]LD{"&,䒴 I7$P>wk#O$Pl G=<7Ct.'XkZ2 :2d'#Iu?<~D>ˤre )ǖ<^كr"DZ) ,|ϯG^} I2)ExػoI珙<0 ]y'[}ݟVÑ #kդ#Rxwpǀp,uNbM$'h٫ҧ lR9hg-jj_Պ]}6Yƪpsjβ7=+n k8l" {JJZ8R0Md'1!*a\8$-|@ 28dUx=b<`(5[(Sq뀹2qp =(\M@tnV^#a?W']v/əv#RZ[Qh9}G+;:=nV攝;տ~Ã>J~x=-`}8sU'mmۥ3 67_N?La ^ g5ʄЙ2 ircM8/i|syǦ]|ZV#V})ed++<Ϲnz6)hڪ*z(v@46l%rUQ?>f:ߴ--=㛶R9RA$́K|U7}=^@\[cW9-U:C? 'LmXrG* pwmfrxH46hր Ym#nYݓФМ#,^JXk*{q @MZI)gk@C&S>Tv$E&8ݽ:"EMfD!I>mh-`@Th,rDznUi]Iĉڽk'}驮j3:n(sKqkԯ'>D~'pr,Li ,+(d@#k e]xBM~Pb#*A@]1KxpVhA kw]Rk 2GN%014U|+$| o)>WX\q{!(A }w[KېLaq9-Mf򤠿5Sȧr`L*[#i=@1-MhJJ]Gd"'"Va!D aƇR Q`UnF&v"3ۘ}6n;J[/}|\9Qi\n | W L U w"9۵HhxKZl7-jtONFL$&PD9A/X M&i?W\ "9ZaO&X1rw< ݮ(]_~HX(*̵_G*ȳ4 >"rƪE;ܸV\GtJdzSn²&A^?-$%$Rc$Ff.⭯Wn8vfq4t):z3'Cuo֜J}|*ӎ Z*OJl߿:鮯}H훯q :+a󷿿~Wf8$/ITSVŦn bθ8 H_9;]Mȧ/}ڨqv 6FJQ>!_,W q;ȗKQ:\ID<%԰%e)7 -A"/ 3Oϓƫ-H`4cz Z<[xK-%v"%Jg5bjG(z[z.kG.oKq`x"gz-OGO߳qC."Q3Z+>^ ~=W\2g\ ,8;׉Kg?mfս== N Б6 ?ncjvu-)kmR[O=ec tBXMڶ}}f~#b f-)=(#N%`n"3S],') l۞a\!Gx5B+<9޼ش,VBnv*i;.*kz ptmKd=JJHGɴ:-0'4RkD \\˞ۥ3D'bq;jaxths'%^;;2Z^7% E>M .,QmӾ_H,TC8 ?quEM=SGRܧ!8iT-|Y!D-F{[aXr- Ԗ"$EW:MvK~?*ciR^Fr%Eۙ fJ!AV7@GzFaV6БVDqMK&0!sO>ro/F{}Rk6wXZL@;^{?m?G>*IEр9'̸p@.Si|BbVףgG!75Vai t\inѦ [&=waRkWVecڎEZT(h$TK3|zE; R56IR$܇)J/;sA+ժ*x1Ғfwi䦜tR_vv0Y~8[gفUcWHݛG95\ml*8,'h.J!*apwkb&#YLT݇ђ7=rӶiA _#c11bQC7Fv_;/56s ?O۞{zӺ)dԁiWnLuRi9fn$.ִ].9{''Ĉ:*qWZ>9"ш&h(^p _wwSDLR:Kā .R!'9S;ٺ$1dc+Cm'Lr?<$)dD8G•7G^Is ߎlm}sd+#֖::#ِ(]*U)$i e ~gby߶Yoy,X691o6„ёYZlC_s؉Ӫ>挌4 {1թKJ}xRVXPn3yF/)sDH % .lSy 4M_:Wc`oZ %.F@H[kZT}DNfE-fUQ=M,'=aqe^$9u 4YSJD2n[tS>z{ӹ“e{?@:$nݻma#KMK+cmt=iM МsPGDM~8UiA0 VWNj/w.GNB1 ,w"'yV'X*YiINfRgAብe'&x_`{?9pr}scҙG ָ n'+4P,%=ILuӗ.$>ڕ* Mmq֣lUI"rxZ(5L}t=@\Y_;h{l %X wyUrVUrl_fG_ן9awVBq=뺌F;~hbW{J̃kNxp#BdZY/||`^ TkPl`hvfD,oQyjI'enG._=!,BЈk7[˙&pنx]M;MJ96}4ƗcdzU;f O 6{_cٽ_9SR2rQ#Зf5Mem:B эi֦JFAk.tphGkR7+&#ͽPg(bm%<4ilE/~5Vȿ&ros+=WW^gHSl%(B.Oj'Â/dPwHmOٹo$ ]͊$70.Zih^-|Iֶq8Q{céyؽ;h_آiwPH_`.]#eCӘ.;]QQ`} ;G4< L={ [.yMソjH{ћGZ?8mY?7,<4q$XCcAҝhX;,:Q.k# Ё{eWn L5Q?woK-R." yG,2,=]~=19z!IsG+B̀V " ۚKJjLsA ac6,& L|cׯ#Μ@Vl -9:H)QbdUt# r_ɗdF'i& _*uf;v D@j%XC4S ?"l0q pB`&߽ {R]~Fڛ 9Ut?$coVl*,j몷EM9LhEwj&VgI'9KfGѡ- +$H'y _+T'>}uW-TrriUs@7Q0z9-u#'͝npasŀ~#da Ɖea~V8#o>}N|~#_T9V)O %|mQo "%PC3b (XX̨%ɨQڢz6vvAi.6NӇ*-d:v5p^QmՁ]~Hg?4Y֍ $=AcUBRH(6V\8.'Q5 %gǸhLG0PG昋I@d2?y w3$&럕z{(rʻߟ6?~|!n)^ƓAqAv"vS^Fq}(V} `^,t.2z{:Q չ>JL6)\n^ist~[y|ֱ庤e ],Ou"eA:NOh(y[[bwN<`L,o?K,&su1[ FOnE!l<{ Q]lWS+=QD0+g,(ڳ6y& 82{FKw[d+%rH!cP.)y@i@z6V|!ͪmK.Q4gp0XD* ƶ7DAZTy4tّi*9G Aogxn{KKĭW-[<͛p C$(常<4eYIk+(%E$x`6 \s1+D3rfY 40鹙} @YA.s5ǝՇ)K VZ{D 5iG JQuZKN!XXaO[+dS KY<0 I:y2R^Y*_-Enc%MS)SRcASᥗ儭YɔKVg&?9vO V\s2ZL$Z.P\Kìq&d.mbm}8*>з9ɾ+Tm`:;Ȩ7b ]?AxFrFeH< izQ!~^;:`nG%Ke K kjOM9ٿӳ]4\؃7_,[|=rmDY+?_$]LgL(D /~u3zBm, UE. iP0Ay~!ݛsAqZ%2Xfn  ZrNxNM(>`>^ܦ1'cbGmy10y9?#n󚍃HQK G[nGb4x8dmhv˝s./Ғ!CM)䍫V=5rv7R4 tU`xKr/x-uɬqKbTG6K7< NOj*(!~.ҙ賰jp㥴G 96F(Zkw>g}luL@=gY*~Ly-:!-3TERAҟF1\ ȓF)Lqz{Q:)MD+v(~*6z]Rm[ϦY$n*:״ EMrk3]ջ:ASc[{6LNe nolrq[ET3C/gA)Uܝ j Lʹ7%ޕ,ώ6.53]I[$Gx1瞋H``TsD iEbTsۛ|L:- oC];,j+uYIԂ:N@Rƫ ԑa^H@S~}}-$!qPڵx 3dg #ۮ^&EtiOqi?n|u ;\ UD;A|kWy8/A܋/ɠck% Y뇸뿷_&j]DۚĈtwT=V7ru%uyji\"0Hb #̦80V/HfjZz# Ƽ݅Ȇrin1HɛGAqTUqo Mg<eAgYcsmj4e\-r8{\E~}Jj[md@!7YI Q2#L3|G{>J_Y4%5r=pNDWELƅ-pJO5~jdHB7ڬ'C/髏6Ɗv.!ϙOں Wd+K#FvW?EцlzZa Ţs]nuVmEyoă )PUI_FuڣZs- G[9jE"wgғTWݺº%(*_F~\t|jq1wleǙn>;WҿVN5S cA?HJc2H^9P&V?M=»ܧ+%ѪOsTF'sףW-ܨ(͌R#As~ϪbGzIY1/!1f ꈨ][յ]F A2ICVcc)m]RH',KEJ 2ZnN)Hbi.nq \sY;Q&>/\\?sߙNȟw<Βh^;b3lm{I $  1}15Js%V)ٵ)qC%< H#y{ն- ?Vmm@nLXn ڻ jtb.p(([x OPkiw_.Gi4Bk4]hABUq)ENJd D\8>'t9 (r8CQ&fȚ$יTGǀ#G m1~vc\5X-9IŠd8YswFE'Ů?IJu%9=bEk2lيa1gয$i{U`xlP߈=EYӛjPL'p' TcUF98Uq]ycmTRQwA2Sk;'Z$ܥ]*>yڳn 5sew\x .q^x/dkQ=/J釈hSXT`=?rFR'~xݫSd^W(21$96. h )@҇PԮ=̾cbj8V%tZn/*]r%B's:ܱ6!dݩ?@shkt{kdn̙Xo9ڈR~v_>1hH/\8[x[ ]UNu~MY9]+Jщ[V/ yYbMUT*Ym4iâ5&EE;6$l ǍY]RVI5W3Nr%dcNm LCA94ۊjE#;KT٫z-^|Ƀ{xGzq`@s<-wRf*ޯ$'.fjI}}MeKt@ƵFyB^5*s"eސthތ*D6Y!#uAyOI\ԭ~mn0,e,)륲U~@.֡u[#HiF&3'l 8ӯ&LI2G1`iR$rX+B ͖vs#K3Ӌ m:si9m#DAQF`/ nXiҖj^qy։m5B{DR`J%5F9FJRLvuCCi)яڃLS]'$u9~p9frPDr/&LRNܿ, oropϮ`0eל~ ׶SDg &x6;$W]i\˚//,^ϮWA uܲec1m^ I/@rxi>_8%kZN,<#[9Bh*giyd3*._S]~ %h3EtR| YWΗ霼Y;^!+@bNW\s 0-ȓ~Wl8FJ\l.U-{kMj.8 }Y_q2dϗ,YK0>g9͉ `eVuh󓏧Qʒ9zoy)s\WϿO}H L8vGdfJs[} \L;!̀ >&'ЪgϣTy|FvT>c)yҮсd]O2ZTT6)vNI{d`]Mvߎ YBB^ZZ _G1""2\7yB|2K|L5ӽgU5[,)8>S|,X;Mx}hFqwRB{_ŌN.AwN)떽I8WSژɢO20 n?9U]>sMAM6|lʫZ)Inrn9w*Dr[U/ǜN6ab ׎1XTF(,`Tsν>^ܚ_ygr/gS&oR9چRIθ]Dqy(#Gi?)җiplFE D]~XYw1]6u-]>Kӎl0[qa|ȇ/yduCIﶣ̘ vMx\ DoRN>!19L;8ۗQ0+7R$0H#kn3T\UXLvaO }"OOk_T[1d#.b?,/&u|̈́ED>}[qNWQ<O/n^t>?lj64izJm8q@1Zyr7w% g(TΠabc}oˮza: yhd"8{HTb%wŶn熓jT9a>eKm{e]o9/{Qjî'{emS+rSͺӀDǹl f='a} 'fJ^$ Kk؝̇6Lym8Q~1z-_ͅpDxςAH_+hLW=Oo^ؘk$;ܫфgYc; V9aee]-a84 | D'J}D6kGVKū_=T`x1UoF |+8rEM?e߽/#K}ن.G;!N '੕N, MO "A$31Cx r O= Ĺx   G n|^d_ "p,^/QxV=cu[x&A`Q( @QsXj^nSNJjv^x vj@ TƌrA_)E{5A}2ㆶ IAB.sRϢaFJᱤ}[5a"`Rm@.֊ԾCB.131ICCh(<>4=GTA0Yn3= ;߅Smkp# b)Ȇ;܂vcH>p2kCmRp\o ' yiahmB1<*݅6 ©m#95B*9pddD6 B+F}c53^/23%,z]WXӫgq hGknD^`SXx1%J+~xa/ƻuD&+m=s~+b$L[a%\,rBRжSb=Gn &l{/@]DDOFn7b\1Cp'H=(w~ܒޟFذP2L)r{0~y'+,͚^C12Y[-B4&i]V+%ʼn1qMY}uA{vHM,8QYrW*>4GxowӌxOJ*'S%en eG8)tӟQ@yC_UC G3.9ŗsc+-):uy8 NQ-d٧kOq58Gg9bZNJ\j-rA 3p!ivfD>KQW8B=+kDi]ޕ ^١1 ["e Iaқ Nc z.\*e"_KnJ ηLDpG4#󾵂Ӕޫ:v<j08y96'70g'Nl}(8DP2@+律^9m[2g$_$j@? ki8⍢p⿆oGR-gf 8Ҩ .\r ',c߆62VGUT2p;5c B@X Q SGvKJ 41TLN '3p] [)Qs] v#yMIQ> NXU349f L"' 6pi^5-FPsEQI7:kWh?hX" qk-ʦrBbI6>p`-/ 5~Ij80-*r`D:".9Y~w'+HWœsٽ﹘;3ˑ*􎈴6q*%G9_8 A@o6/wQ8 /L<t\#N+zd62.RPoP$[dt1k4ڸ v [(mlʸ2P͕B"7&h_j[u"1ѵ6's|DFhֈWhq EX)HT\8f5&'s>:$%dJ'pݖP-2Wv.[ XߒaO[oJE \}-mlYt8LKQcL8Q>VlH2 XCS#v  ݊J:q,ka16dnZn E5ʅp ?U_°c"5(hI$4aP"i)aCmn&5pAt-H7ݙVqCVbqIA`A 7]K5 ?^AWd6Z`sցxP#4:{3[qRDriOH넸x3A~XAĭjTky}n%7X Y`ܚ ez4Ojrh"xSDa4 v fy9YN+KmʍǻɺJ_)$|^=  !;."M=T 8lV*2T ]tNצgI87C:Sn(5 4rBg%e/[ku+vwN8q7#+Gؚ ]/ -E4*a 38̀nID-]BkR,e=\!ᲰMg4wpDTGJPTHE>C(Qᐧfr|8L B4l%B!"@@٬񻂰 G7C& +1VS,(+܌2\k"~d 3.S5#db)F8B (+O;L|wntn#+j{8 Xkp7Jlg(P2B!ԶFy ONӌdNЇ_(sRC4 Ct\,Щkro7 H&*8rqF]-$i<^SF(ddKnX2ID5@,~Jh 8k>E:n&I`IC&-.ErZq6 D1(!X/l0wۡ0*q]uT0cI6] n& }rWk.e6.,yf`,LWw>am!qt_`tvhtI4g[O 0sبDDA!ڧy67@@8~Āb~.0qD@ -|;8 3u@.zBAܳeo Bk$ +\@.;h~.! oy6gIT7 strLq%#"rh:$!ϒL岨A;H{%5oI&q-G#ay5 71;+[':!|Sc"r@V"GI!\S\"CՈAD2^ ( /2Zɀ$쾴gFx΅4I׽e3P8+>ԋ($ (lƻqReKWzx\Q`& Wg0Ic{kH'Hb k%D槀}(z#ZR#ZR u̍JHUTnyi6N}!|00̰~C?K   $ĉ,dsxvVwK-*퐐Nvuo:3,L'٢R~plٿJt_)eNjrtl <(fJ"|O5(Fׂɰі/CrWyhaIiV䴞C~pQDxHA}^7#riH8"YnD'zB{~q7z =x"i2GG[{&%Ahce̷DerK7!Ou_7!\)cmlގ翿-;$cdzPsXt{ě9ҸN[kPn3*]hv^Kn_)E07:;la sPL#.}ϳXgFwuV/yrC|#B3;+5BOa5''t{3 ^pb.'4[Q$Mн!]t5iEf5!{*2͞IFez5,DM99RSEGwNK%2 )l`Ɔv[g4\xǗUU3LXfRNS,h/7wʒOIҖ\Vx'ewniϱ&]f81*;-kcF!پaڣӟGZqLzbu~.=nԉ<*\>,0ePy_MU":e@G~ԠА3jk/Ւ6 u&ȏ)6StyxӄZ(i[+U&udt}K@YPB<.Mq}1eVZ6JTpϤ,dE35:OfZBfLͥmu ,qY&60< #0( 1 }`aciL9Mȇ;Tm)II2YN;h($A >%6D:ƅtzƇ䠃Od i ]J}147\(57mPi|$ѰLMFX"j u޿O#ӗmGs-Dzei~`loJ}O5lP4nfuM>6epd3b@}K69Ecj: ^97MښZ&y\"z*D&xuA+"˚DVL.\K6nmtGDl(Jz9}^ODnw(Mȝu ^8 €(Uq\Q ZɬGo QBm8]U7R V185 F zw44Wܐq"Oei:.(-D9cFt-XQT7oLyP _+ G,/&'޾z$J=sb4|HA*T׿O{#>z bܿN"Mia80Pjqׄl U #S5cQJ\HQnd>"XCf3F&!m!:-魖<3ŕWm]25,wTgi M 2֏C*>줶~M'HnnUFj^v8֖=MNh w~tʻ_׃{MP[yxtHQ,uN /AdQTzInr=2ܓ0imLXԽ`BFI-ۉ~Jw-%UU!Ј *=ܽj G)YV,_3%2='rqf#!!-@Y '%טwc3Mjőmm>rAG7pi1Og=Hc;t19dNQ{贾/7>f?}0'.ȁf.zhBQ}d*m > y=ZP%H) &k˔2G4͉OnZgn>?7+CՑgl+bv䣤p#\Ͳ^CT>f#Q;EqyDl Zs顓 V3(Ɂ꟎`u%!RD$Q%EΆ&R1"CB%}ʊ-<$">RLVĩ JGpZӒ0aĎecR&>Eȫ 3g[%ƳnW?BtRn3/[e*sѯ~N-+ӰC/zSvk a岎VIEW58[Z(+-x%2 2bm~u5z.҉fh 6AJMl? 1OʼryFFP$A"-@L`' &B͢ttZa#t) :℥7usbޘ~$4KF GIHZp ){fosn~:N*,JI8r'mB<ʍ mI4QkOVT$Qn\< df '\ ?2\1;Mrs"ap(&PZle4f(2=͵: d8Fl}k=h$+8x%?KK/IӖDG=fdY(LrpJT[B^{M{MuPMAēmMՅYG:,R4#L1Y H##c^6N(6GtOE[֛E&K z)pfFw2f̄d&$[L6䥦2ʔ!5Q4 :N𡤚d'b2U :%Eaۇsf?ϞWd t3:~s_ڸEpG9nC}a ,vu}EXCLR{Q^l z06rbn=xO0x/0$&Ȗ'E*q֋&~(`BfKŜ8-4X!96$Gh(Хl*9hy/Sܪ,)F Ybt6vAAʱ#F0IhΪr;@܍T9mh;aB[R%4YϷHWsuh}%U#XI*BXiǝ܋Yigl6Y5P3`~ZE]sbt㟤J9b0F*f~Ql v|B )f\iyj s[ٔPs:$ݡ4hVlf˖&3Gf2*t ?-B`vO)j1mȄKhmv9r GǤ1fiW{&1?^%0@ͅa֒=4#AՁz?3{GBĺĝM! )$&ʆdC!`l6)r&2I3-ok(&!,WTJ9tAq95  Wm½ y;i) J< '2rN~ )+7(}e@\/&3IM;'\촨r+OHn8ioL,Z0nMS{[XNks#_~_O\~h*P@P9] ڍ![gBaMٟFWESv9e؟6۔SPJ% !TE=VЁq!'n% KrV㌗L5Q8\$)N !"S>iG]BOşZ[]P3 ]^ЭIsP(8:nn#T%㊺ETNz6f#ӑPW2H˗sDB" Yu@ZU46)!Cs*t-޲6;V:`\m䀼oNF3' `2gh%2/W-dbd4(fS\+CQ2cQz:XKίZ= _JkeNRkt'Rnm%[uΏvbtMpߜay) Įb yrl47-Zj ~ g4R*lMJh-y 4 hQ׸}crh eΤۯ# DzkSnE &MBSRԁ{K+ok:$uJbvHTd;Ǫxu1BP^Pqˮd]tɱXby˲zA.YN:qDD5!!] -c vR0 4#1$Fc*[ðGf䛺_vq?uȂ)J[ &DDFRy |jlG"`ڶIੑ(|tљEּ"џqĪ 4'c Yſ?.!Q(NT„@9"ga-Ê0MnNmvAWf̊.T/APJԆI儛.3e8N)`|u4ccR ˓ѸbU4yI)5o;2hB#@GIʘ9 V9[v7Y4!ȏH7P6nk{>WuW\+=|شA/BO pԔݙ&U:ף2bNpe_Seipr}7cd85,OQ[[l-U3B ;muM& a aW&Ӓjp §DmU lUB\jj&=NSRKc)S4 \dQNZ e\oX"4-f=22(:^Hx.# 51l6 BIgͦf  zNbuL[X1Q씱0TMfK$D`D/}4^GG}э5/#sr{RS,|nKS-.FV] CÒU̖@ƅ& t'+cdSm.a4tyGI5 5-8N1$OdQ{ LFL (9`h>Pv~IQ W*RՙN6{rzO> wHK6]gVG1jhONQip4txَ%qܙ\Y m[`0.)j`05 0;'Ɠښ"ˤb?[cJZVM=fS.2 9VLf2-TgŔ4Zdߊѫ/caz4\P9aJfP\40ІQTl8!Q*652<*$?lf*7F(ΰմ"Z!006=$I1.~|=ѐk9_Dj"$51)kxxsuz>**ʿk^P 9xp0^sǫ,{ >L]e[:vk⃓dX]c:Mn8?ܢo! 15X&#=P|%<$eR*EP=9dGvM؋vA$>ؿPFs#a)J+pr׸0lq T4F_5s-TvWO~bd;J&QF鍇bC5N`l&w 2%zX(HNr ^#cU|iev/bB&>O^NY#رѡk;`Q1奘EG{k+J>n85`hhX.%#MkCdAΜaNՔjQq7* .RqH*aORb|c ꫢF4!^u-8jܴ(HXt.)DB E$"/y,a7d$5 Oa-tY^撮ѫadƆbZ,yUx U QELb)0]vsڨVAI&"D1M>6dq@ew0\ ?PcJiJȝ&ҁoh$=[9MϏ º (݄5xVDwJ7D3[tP9eeG1/SIL@ZFKoEcJ&I9hH_v&Ć–J4(,z0HbL$ML̉٠aP&I"a5$MHt] ",`uD:$b c~BP# b4gMM:W9ޤ;nYDB㐭ٌ[TO[0//S6 $ϦE;ľi.<^yŨqľz&u'zuT>g.$aǾlruhfMhT^eY+%JQZKq( Wy c @JJRQ-iK7-= 2A5q\6$6/X d4k~sj'8a T43eJOiÃ\Sa#,MKOPТcFjp'ƱLٕRš<0cN,PK+ۀfI8(?\ml`r߳q"͖M7m)y*źLDٞX.0m@gYR6c)?M39 ֟PoѯʙuGXINu1LaަǝA:/NO _`pxIB#`-B*\+5fn}i r3;o3}t+J̤2Ltwa^TX|,h7ܾCHrh>"!C@.bn+Tј 89FX Bؿ-ߙo#2&EfE(@ٕ(p9FH, $#2V/ZNEǬ67q>(ZF oNߊ y!r'\ԾTSk$0 ?,yC1pe?xCJ~mZ5ie5I%jP6qڱ yc&ɫUip4?Ϛ|^=.Ф B N}e ^Z HXGEQ rB?gw(~RSQ0mOQq@+!%6]-cF/q05vuX+rK).{qAf(){lgE0`X٠[{S1.;;KO=IvIn~x2R s!ptp=?IDǵ|Ň!ZҟxX CV[ Q̌r@y')}RJ}M0;XRyx_xr*5ߗk[FdCzSyd8J-Wfh&0kNJ OnBB=Pyj٣}fhYzs#ԵOqp8~Z79K*?D>k}~1(?=N& a1zoˎAU*HbET1{, O= ȬIjRQI{!'Ma;&Cq ߗ6܍XnuU@EJ:_\nj qYcrjV[71$m̍B"}R^oDٽ­x8Dt<~p Cu.$MP뫢9g𡙷xJ_BzlhN*I8LB-6"Ww?}kV؉&tpDX:_tD eW,2h)'cn='Iٍu4AmmTE[>_oxT9J'}hKrFb}; uà/bsTi0( &eڜ=9\Ÿ*@䵒\ĥuٽz> xGMl R!~;F%ao}hC&8I;\)J GPS6u]җL pɶFrrOX1Q3ړOؗ?zC贒v&D[VJЛڌV%"ZF1=(vMoPLhj0R 8LVL9-㥺k|{v#?qouWr&YyňL^2$l"k{lTtn_էtWFݐ A9ق1@JʎvH%(>B-U[ P]N3#BN;+#yr$:]/zvJ:JII!J yzgR^xJ bklb]՞CHŠ~<7{E7}߀j\5F{^|d/Ql:39w\6t){U+AՊU4Fɵo>yc2GiAE<٬$~ig\naF&:+*.3x Cm7+d,[ 27B<ǾXusЗ>lQn.jh>*ɶ֪>'kC1lϰiRSc#%9 9u4<)'~t%!|vٚ^1i͚҇`ʺmF8$+fIb86Qz8?0JFMdnzN[C ^ b^% wXɷu5Ph^gIũ* 0 aA;=Yew/R}|,!LHξ'7_߹4ȧQgU$YV!<*qMWuvd̤@w.فNӌ\*8 %+ЍOᖋs15`󠫫^}'tl< _>ա(y1껱: e㺺o#LWLP Uόs0[$)jU]X1<=擉Ȩ yc+,OÚI oȪ~{Nϊ>RZn0> i!fa}JrGq# ;g{3 y6W.2W⋑~mħ'sWO5bUΕvXx-bXa-~smt)o%zK=OGJ8y')n|-@U7#%I@OP 6OsWygClf(_)Aq*!: \y3Gqws j ۭJyFc+:g=mAN \qo> ġ_O(+VYk!qlU 7Lݸ~|eތu%ɩ\c%5Ww\>#,jgƽBZNF"QBfQ6cdMH6E)7׵ͧ*4o0?wǼMs8+~[2yI<2:"Y6Г5qDm|| 28V=- p{ %qyaoZ}8e}D#X;OA&|گ"GI[Ųݻ!$ mz>UYlFl[ˀ3>Hbp@ؕ Wb `y} b_9(6xH4NRHu@I9 :^J>׆MGB@\B˳Q}6zBB LJ÷ʿ៙43M0uS]3?Ш؜8*k| %G{9"~+y{ oO^GUrAtł2^mSYP ^}f~~fLgY<M];B1[n#u~FZ ,Uof*#5; Y;wжJy-6 6o!"~{|l'85T^Z}LlGt1jYP)3/!fQȋi LmYObt; ^yӾ/~/,LEΚj W@-MS!W巣PnlRUC˧ޗ@UqUIDATTK(#̰Uzclk[!$_q,=$% ډٝlsqu /Oɮ2C1=P+=%՘~{*+5v чBn1QӹkGwj)ZQu }8S6E-6  I!%ߟ𐵨HukQ Qz͵IժMw|/cj K76yhGB7ɮFOwiu|«hGoLKw5 |{ 0'j46u1Bf&Yۆވp񃗿1f^Y /h tّMTtX-' U]Fկ>,$p%]70Z(FC3 Uc+_S XX(LCJK{Qކզ{ڌzsah癿^ 1K7qZVjX4ws~>SeUEuCm9Btfa< @4L}6٫u1BW؄!)t>T&B#Zj d-p @S-՞x9i׶E3^Vq46r"J.OyOONQ6Ć4Zس1/D:AgcYQ<1!}0Y/ l\(F08NoZB\JGU~wY ŮPxJW*OWu/'B@1rIrD[\a+(ërX(F:. 5{~kJ8h7RU@u\Dء%m<8yDw khI:o&iBA1xJǕKxQ|5\`@P\qZG6e G:30.~T3h| &b(fv l,߹S!tiA3^ (c*koskUɲqNaA6>EGnx@5aaifQTGlXYA,to-Č0j:eѲN ~2ynXboe_[p®헃* R# O .z*:#O]dT̨mBŰs vDo=xuPrdvt.E\uemn8DZw֖s na6/^(F[L! O>=e@} S hi0)ě? "ӵ[PQVzP,arYs|Z!T{yI?0$ՠ mk .?a9ZwZ(FU) K/pǯy]M hc Mlq_7l>^&sm6Q@߲Z.#?*ԯv"y0?-&;'A*jL Na8!_;)-]߆p4B\w28Be oP 2pRk7X0r]\]7( Kr;1gx.5ax׍r'AHD_XL(F7C( o[*^_Oeg坨Aj%5!Ző+Sf泸P`B]}oMoq8؞_bC1O'-M{4sc/^ڢC1X~|rT%AKsŇbv!߿5˄˽Q *c]2w!1 Ջ&B.J#W.cn+?ҫuHQhn%1zbpyYNM XQw(UquuZI|_/E1q'Qwo'1Ø r"F1)C C>e%w.¢F1z04VLݑTzFM ōbWP 3 Uʿ[ĊvwcUmD^{'_5<n֭"uM]bF+MÚo1EtD +[:z'*+*Guo^ H%Ԭ\vvYB1B8P8[Gnx(K` J⛯?b/+2wTYԴBrwҕ^yŵ5=3թK(>);UyV\FѫVpσ~ ϋpiFګjl?Px*s/{R%|} Wc!c/lCbĐvsdsIXN{ޟ84jи 7Xw *GA!kޱt{Ѷ-%o:1C 3#7s$.4:=8ZBHFU2 #ڶn:G>yBg^)8 K==;0&e@ȶz9=j\@`MOwt+j[4gHFjZ" %+_Mk<}T>'nYG2?@Tמctg-YBkȋ߿#DV{Vg |h/?SR/0KO;3P|خ3z% ߲fY'5h!:V}Z}"ڝ0g'K(>=\r]9PhY2 gQ g%+{rz+]ZBڡ'WzU՘~=zlXl(]Un޼{/Zl'G#B5qpU\i6J呔&\2[Fh :BZ\g-K(>#qx3pE8>P&@a8MɈ8I(Z֔b$Ԋ=Rr|ەWl;|[3 |vX*^s\թUKcF3ՐW|{vtT=1Bm獛دs1 %|L$5f<3O'IѲz74u~BxxP\(T3jwV"3r,Pk\,,CC9![) G? a0snt%M/lJcHTUp$p-wDYs&|Ξ% ̖P<[]w$⹓ғfKK(-.;wXBzI%%ϖdƝ; IUQIENDB`$$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt $$Ifs!vh55#v#v:V (55/ 44 (asyt ^ 666666666vvvvvvvvv666666>6666666666666666666666666666666666666666666666666hH6666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666666662 0@P`p2( 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p 0@P`p8XV~_HmHnHsHtHB`B NormaleCJ_HaJmHsHtH~@~ Titolo 13$d#-D1$7$8$@&H$M ^6@B*CJRHg]aJph@ Titolo 2M$$ Sd(-D1$7$8$@&H$M ]S`a$6>*CJ]aJ@ Titolo 3E$$ Sd(-D1$7$8$@&H$M ]Sa$56CJ\]aJ|@| Titolo 4/$$rC-D@&M ^r`Ca$!56@B*CJ#\]aJ#ph|@| Titolo 5/$$rC-D@&M ^r`Ca$!56@B*CJ \]aJ#phd@d Titolo 6!$-D@&M ^5@B*\aJphd@d Titolo 7!$ -D@&M ^ 5@B*\aJphj@j Titolo 8!$ -D@&M ^ 56@B*\]aJph\ @\ Titolo 9 $-D@&M 5@B*\aJphLA`L Car. predefinito paragrafo\i@\ 0Tabella normale :V 44 la 4k 4 0 Nessun elenco B@ Corpo del testo?$ Sd(-D1$7$8$H$M ]Sa$CJaJC@ Rientro corpo del testoG$ Sd(-D1$7$8$H$M ]S`a$CJaJpR@p Rientro corpo del testo 2$1$7$8$H$`a$CJaJP>@"P Titolo$ 1$7$8$H$a$5CJ\aJ@@2@  Intestazione  %B @BB  Pi di pagina  %2)@Q2  Numero paginaS@b Rientro corpo del testo 3)$-DM ]`a$ @B*ph~T@r~ Testo del blocco1$ -DM ] ^`a$@B*aJphPK![Content_Types].xmlj0Eжr(΢Iw},-j4 wP-t#bΙ{UTU^hd}㨫)*1P' ^W0)T9<l#$yi};~@(Hu* Dנz/0ǰ $ X3aZ,D0j~3߶b~i>3\`?/[G\!-Rk.sԻ..a濭?PK!֧6 _rels/.relsj0 }Q%v/C/}(h"O = C?hv=Ʌ%[xp{۵_Pѣ<1H0ORBdJE4b$q_6LR7`0̞O,En7Lib/SeеPK!kytheme/theme/themeManager.xml M @}w7c(EbˮCAǠҟ7՛K Y, e.|,H,lxɴIsQ}#Ր ֵ+!,^$j=GW)E+& 8PK!HRtheme/theme/theme1.xmlYMoE#F{oc'vGuرHF[xw;jf7q7J\ʯ AxgfwIFPA}H1^3tH6r=2%@3'M 5BNe tYI?C K/^|Kx=#bjmo>]F,"BFVzn^3`ե̳_wr%:ϻ[k.eNVi2],S_sjcs7f W+Ն7`g ȘJj|l(KD-ʵ dXiJ؇kZov[fDNc@M!͐,a'4Y_wp >*D8i&X\,Wxҕ=6.^ۄ Z *lJ~auԙՍj9 !bM@-U8kp0vbp!H#m|&HyȝC)^+Ikio ,A*k,GMg,JnO#KtZ妇|1ikBԥ0 jW¦l|Vn[u~3j ȦyK$rzQL -V 5-nhxL|UviE>fO(8B#6¯S ܣioWnsΊ|{epv4Y%W:.t0O%Jݍq7ŔRN)z?@G\׶Dž8t4~_`zd kH*N69mYiHE=hK&NaV.˒eLFԕU{D vEꦛdmNU(CNޜR콶3a3/TU-!޲!ljUJ[A++T[Xs/7s b1p߃eBoC  d%;x 'hIF'|I{Z.3WSÎBWCdO(, Q݃@o)i ~SFρ(~+ѐnPK! ѐ'theme/theme/_rels/themeManager.xml.relsM 0wooӺ&݈Э5 6?$Q ,.aic21h:qm@RN;d`o7gK(M&$R(.1r'JЊT8V"AȻHu}|$b{P8g/]QAsم(#L[PK-![Content_Types].xmlPK-!֧6 +_rels/.relsPK-!kytheme/theme/themeManager.xmlPK-!HRtheme/theme/theme1.xmlPK-! ѐ' theme/theme/_rels/themeManager.xml.relsPK] ww  @ 7BP{#'z+-3J6`9<D;IJPU6[_cfMhkpsdxB gz$K*0ٿ-wxO Cgw/!$&<)/,b.147;>MCTEGJNcQ9XB[]`ScfMhjk]otFy{WߋɔҦ©خ.T7ּvwyz{|}~7>BIL!!T8@0(  B S  ?.6LT   # $ / 19)/PU,,y----....33X4\4;;e;m;;;<<==C>J>)?1?Z?`?@@@A4A:AMAUAqByBDDZIbIIIQQRR8S@SSS`ThTWWXXYYyZZ!])]s]y]]]^^``?aEaza~aaabb,c2c\dddeeAfIfhhNkVkPlXlll9n@nqnyn0o8oppqq rrerkrrrrsttttww||܄†φՆ&kq&6?>D͎ՎBJڒ@HRZזߖFP*2CKæMVĬά˳ӳ.5`g״ߴ>FKWHMbn6Bux,C% g J V W  HH[lglY|d|НҞ^u*CŦئ˳|Fdyux')lxaU8,J^x~w@ RE:4Qu&m \|4JJyv`4C)ZY(hy1.OV5$H)8r.d:o;8<;L PhNʩWpBQTwsQ$h5 RJ+TN`Y< yG7ZPpa{Z- }_6bqan )ob醩zf eM/u>qz\&{>kk^k`o(.;;^;`. L ^ `L.  ^ `.  ^ `.{L{^{`L.KK^K`.^`.L^`L.h 88^8`OJQJo(h ^`OJQJo(oh   ^ `OJQJo(h   ^ `OJQJo(h xx^x`OJQJo(oh HH^H`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh   ^ `OJQJo(h \ \ ^\ `OJQJo(h ,,^,`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ll^l`OJQJo(^`.^`.pLp^p`L.@ @ ^@ `.^`.L^`L.^`.^`.PLP^P`L.h^`CJOJQJo(h ^`OJQJo(oh   ^ `OJQJo(h \ \ ^\ `OJQJo(h ,,^,`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ll^l`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh s s ^s `OJQJo(h C C ^C `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh SS^S`OJQJo(^`CJOJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh pp^p`OJQJo(h @ @ ^@ `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh PP^P`OJQJo(^`o()^`.pLp^p`L.@ @ ^@ `.^`.L^`L.^`.^`.PLP^P`L.h^`CJOJQJo(h ^`OJQJo(oh   ^ `OJQJo(h \ \ ^\ `OJQJo(h ,,^,`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ll^l`OJQJo( ^`OJQJo(h^`. pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(^`.^`.pLp^p`L.@ @ ^@ `.^`.L^`L.^`.^`.PLP^P`L.h^`CJOJQJo(h ^`OJQJo(oh pp^p`OJQJo(h @ @ ^@ `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh } } ^} `OJQJo(h M M ^M `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ]]^]`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh   ^ `OJQJo(h \ \ ^\ `OJQJo(h ,,^,`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ll^l`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( uu^u`B*o(ph)EE^E`.L^`L.  ^ `.  ^ `.L^`L.UU^U`.%%^%`.L^`L. ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh } } ^} `OJQJo(h M M ^M `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh ]]^]`OJQJo(h^`.h^`.hpLp^p`L.h@ @ ^@ `.h^`.hL^`L.h^`.h^`.hPLP^P`L.h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh pp^p`OJQJo(h @ @ ^@ `OJQJo(h ^`OJQJo(oh ^`OJQJo(h ^`OJQJo(h ^`OJQJo(oh PP^P`OJQJo(^`CJOJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo( ^`OJQJo(h^`. pp^p`OJQJo( @ @ ^@ `OJQJo( ^`OJQJo(o ^`OJQJo( ^`OJQJo( ^`OJQJo(o PP^P`OJQJo(')*(E:<;5 RU8r &hNQupBQqza{Z,Jw@ >y1NW.)&{Y(G7ZOV5`Yc&:o;8vJzf+TeM/uwsQ)obl!H)8\|z5-qaB) }_''<g(2C(2Cz`W(2C(2CL (2CD@e_b Mmx@wH@UnknownG*Ax Times New Roman5Symbol3. *Cx Arial;Wingdings?= *Cx Courier NewA BCambria Math"1RFRF"Ħu"huu"hu!0dhhA 2qHP $P@2!xx comuneUtente'                           ! " # $ % & Oh+'0("   , 8 DPX`hp comuneNormalUtente6Microsoft Office Word@`4<@E=@%a@gau"hG Rs O! IT- !IT-!A IT( fffې:fffffff:ېf:ff:ff۶ffې:ff::ې۶ffff:fffffffff:::fffff::::ff۶f::ېffffff:ffff:ېff::::ې::۶f۶f:f:f::ff::fff:ffې:۶f۶f:fff:f::f::::fff:::::f:f:ff:۶f۶ff:۶ff:f:f::۶f۶::ې:f:f:f:f:۶f۶f:ېf::ې:fې:ff:fېf:fې:f:::::ېfې:::::ff:f:::::::::f:fff::::ff::fff:ې:fffff:ī᧧000SSSYYYγ㿿cccfffʭ䱱̼߹ͳHHHӹ𿿿\\\bbbVVVŻ˿ľǿ斖nnndddVVVbbbvvvؗڎ~~~fff::::f::f:ې::ffffې::fېff۶ffې::fې:f:f::::::f::ffffff:fې::ې::ffffff::::fff:fff:ffېff:ې:fffffff::fffffff:f:ff:fې:fff:f:f::f:ffffff:ffff:ff:۶f:fff:f۶ff:ff:f:ff:ffff::fff:۶ff۶f:ffff::ff:f:ffff:ffff::f:۶fff:۶fې:fې:f۶f:ff۶f۶ff:fffff:ff:f:::f:::f۶f:ې:fff۶ffې::ff:ff::ffff۶ff:f۶f:fې:ې:ffff::f:::fې:ې:::f::ffffې:f۶ffffffff۶ff۶ېfې۶ېې:f۶ېې::۶::ېf:::ېېf:ff::fff:::ې::ې::՜.+,0 hp|  uh   *Art 9. Ufficio Comunale Protezione CivileFArt 16. Gestione economica del Servizio Comunale di Protezione civileArt 20. Convenzioni PROCEDURE DI ATTIVAZIONE Art. 25 Grandi Eventi Titolo Intestazioni  !"#$%&'()*+,-./0123456789:;<=>?@ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ[\]^_`abcdefghijklmnopqrstuvwxyz{|}~      !"#$%&'()*+,-./0123456789:;<=>?@ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ[\]^_`abcdefghijklmnopqrstuvwxyz{|}~      !"#$%&'()*+,-./0123456789;<=>?@ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ[\]^_`abcdefghijklmnopqrstuvwxyz{|}~      !"#$%&'()*+,-./0123456789:;<=>?@ABCDEFGHIJKMNOPQRS\]`Root Entry Fpa_Data 1TableՔWordDocument SummaryInformation(:X"DocumentSummaryInformation8LMsoDataStore [a~aQRG3ESQG3GBQ==2 [a~aItem  PropertiesUCompObj }   F+Documento di Microsoft Office Word 97-2003 MSWordDocWord.Document.89q